Milan, caso Bakayoko: le scuse non bastano, ecco cosa pensa la società

Instagram bakayoko_official14

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Il Milan ha vissuto finora un’annata al di sotto delle aspettative ed i risultati più recenti hanno messo in discussione tutto. Come se non bastasse, i rossoneri sono anche andati in ritiro punitivo per colpa del caso Bakayoko. Il centrocampista è infatti arrivato con un’ora di ritardo all’allenamento dell’altro ieri, scatenando l’ira di mister Gattuso, anche lui in bilico per la riconferma stando ai rumors. Le indiscrezioni rivelano che Bakayoko si sarebbe scusato, ma questo non basterebbe a placare il malumore societario.

Il caso Bakayoko non avrebbe radici recenti infatti. Secondo quanto rivelato dall’inviato di Sky Sport Peppe Di Stefano, il ventiquattrenne francese sarebbe stato protagonista di ritardi nel corso di tutta la stagione ed in ogni occasione, dagli allenamenti ai pranzi con la squadra. Le scuse effettuate all’inizio dell’allenamento di ieri, prima che Caldara si infortunasse al crociato, avrebbero ammorbidito solo la squadra ma non il clima generale, mettendo in discussione anche la sua conferma, essendo in prestito dal Chelsea. Molto probabile dunque anche una sua esclusione punitiva dalla partita di lunedì sera contro il Bologna.

Fino a questo momento della stagione in campionato con la maglia del Milan Tiemoué Bakayoko ha raggiunto una fantamedia pari a 6,07. Il centrocampista classe 1994 ha collezionato sin qui 28 apparizioni complessive, delle quali 5 da subentrato e venendo sostituito in 3 occasioni, riuscendo a segnare una rete ed a fornire un assist vincente per i compagni ma rimediando pure 4 ammonizioni ed un’espulsione.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!