Caputo ai fantallenatori: “Sto bene, mi sento un ragazzino. Occhio a questi giovani…”

www.imagephotoagency.it

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

I gol li ha sempre fatti e sta continuando a farli. Ciccio Caputo, in due anni di Serie A, è già un idolo del fantacalcio segna e fa segnare nel Sassuolo di De Zerbi e le sue medie sono sempre altissime. In 59 partite di Serie A ha segnato 22 gol e fornito 6 assist. Non male per un ragazzino di 32 che in Serie A è arrivato solamente da un anno. Al fantacalcio è un punto fermo per il suo fiuto del gol ed è proprio lui, ai microfoni di Sky Sport, a rassicurare i suoi fantallenatori sul suo stato psico-fisico e non solo. Ecco le sue parole.

FORMA DA FANTACALCIO – “Sono arrivato tardi in A, ma mi godo ciò che sto facendo. Sto bene fisicamente, mi sento un ragazzino, mi alleno tutti i giorni, mi diverto. Non mi accontento mai io, finché giocherò darò il massimo, voglio continuare a crescere”.

JUNIOR TRAORE’ – “Lo conosco da tre anni, l’ho cresciuto un po’. In B a Empoli il primo anno non giocava quasi mai. In A è esploso definitivamente, ma non ha espresso al massimo le sue qualità. È un giocatore straordinario, i giovani però bisogna saperli gestire bene, non sono come noi più grandi. Farà parlare di sé”.

NICOLO’ ZANIOLO – “Lo conosco benissimo è un bravissimo ragazzo, un professionista serio. Non mi stupisce quello che fa, ha qualità assurde, è tutto merito suo. E lo dico io che ho giocato con lui all’Entella e gli ho dato anche qualche consiglio in prima persona, fidatevi”.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!