Inter, la stoccata di Calhanoglu fa infuriare i tifosi del Milan

www.imagephotoagency.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Hakan Calhanoglu, a distanza di 5 mesi dall’addio, rappresenta ancora una ferita aperta per i tifosi del Milan. Non tanto per il divorzio in sé ma per le modalità attraverso le quali si è consumato (a parametro zero) e per la sua scelta di trasferirsi nella sponda nerazzurra di Milano. Il turco, dopo un avvio di stagione eccellente, si era un po’ perso con il passare delle giornate ma ha approfittato proprio del derby per tornare a splendere e farsi rimpiangere dai suoi vecchi sostenitori.

Il giocatore, nel corso di un’intervista rilasciata al podcast di 433, ha parlato del suo trasferimento all’Inter e di cosa lo ha portato ad accettare la proposta messa sul piatto dall’amministratore delegato Beppe Marotta. “Al Milan ho trascorso quattro anni e rispetto tutti, sono rimasto in contatto con tutti e ho un gran rapporto con le persone che sono ancora lì. Non ho problemi. Ma volevo una nuova sfida per la mia carriera e ho deciso di andare via insieme alla mia famiglia”.

Poi, ecco le frasi che non piaceranno ai tifosi rossoneri. “Sapevo già da prima che l’Inter era una squadra forte, anche perché hanno vinto molti derby contro il Milan, vinceva molto di più dei rossoneri. I dirigenti mi hanno chiamato e mi hanno parlato del mio futuro in nerazzurro. Sono contento di essere all’Inter, un grande club che ha vinto lo scudetto l’anno scorso e che gioca in Champions League”.

Calhanoglu parla del suo trasferimento all’Inter: le frasi che non piaceranno ai tifosi

Il trequartista turco, fin qui, ha collezionato 12 presenze tra Serie A (10) e Champions League (2) per un totale di 753 minuti trascorsi all’interno del rettangolo di gioco. Per lui, in campionato, 2 gol e 3 assist: un bottino in chiaroscuro, che aveva fatto addirittura ipotizzare un possibile scambio con la Lazio comprendente pure Luis Alberto. La fiducia del tecnico Simone Inzaghi nei suoi confronti, in ogni caso, è rimasta intatta.

L’allenatore, infatti, lo ha spesso schierato dal primo minuto facendo a meno di lui soltanto nelle gare con il Bologna, la Lazio e l’Empoli. Per sdebitarsi, il giocatore farà del suo meglio per aiutare la squadra a centrale i principali obiettivi stagionali: la conquista dello scudetto ma non solo. “C’è anche la Coppa Italia. Vogliamo vincere tutto, voglio sollevare tanti trofei e mostrarli ai miei figli”. 

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!