Cagliari, Zenga non ci sta e sbotta: “Non sono camionisti!”

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Walter Zenga non ci sta e attacca il sistema calcio in un’intervista ripresa dalla Gazzetta dello Sport.

L’allenatore del Cagliari ha detto la sua sul momento difficile che si sta vivendo nel mondo: un’emergenza sanitaria che ha messo in ginocchio milioni di cittadini italiani e non solo.

Una situazione complicata che ovviamente ha ripercussioni economiche importanti e che rischia di mettere in difficoltà l’economia mondiale. Un’emergenza che secondo Walter Zenga non ha colpito in modo particolare il sistema calcio che in questo momento discute di tagli agli stipendi e di ripresa dei campionati. Ecco le sue parole.

Mi dispiace che in questo momento nel calcio ci stiamo focalizzando sui soldi e non stiamo pensando prima di tutto alla salute. Leggere di stipendi o di tagli in queste ore non è la priorità. Io quando ho firmato con il Cagliari, il 3 marzo, ho parlato con il presidente Tommaso Giulini e da persone intelligenti abbiamo inserito una clausola di buon senso relativa a questa emergenza.

Alla data della ripresa della Serie A al 3 maggio non ho mai creduto. Io dico: spero di giocare quest’estate. E non venitemi a parlare di vacanze, tour de force o problemi di calendario. Parliamo di calciatori non di camionisti. Nessuno qui si alza alle 5 di mattina. Quando ripartiremo ci sarà una grande carica perché significa che abbiamo vinto tutti, punto”. 

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!