Cagliari, Duncan nel mirino dei razzisti: “Imparate come pensare, non cosa pensare”

www.imagephotoagnecy.it

SCARICA GRATIS l'App di FantaMaster e crea la tua Lega di Fantacalcio!

Insulti razzisti a Duncan – Mentre la giostra del calcio prosegue senza sosta, non si fermano neanche gli insulti beceri di stampo razzista nei confronti dei giocatori del nostro campionato. Un fenomeno che, purtroppo, si è già visto un numero svariato di volte.

Nelle scorse settimane una situazione del genere aveva riguardato Nwankwo Simy, il centravanti che sta provando a rinviare il più possibile la retrocessione del Crotone. Ma nonostante le denunce pubbliche, la situazione non è cambiata.

Ora i razzisti hanno cambiato bersaglio e si sono spostati in casa Cagliari, in particolare all’indirizzo di Alfred Duncan. Il centrocampista ghanese è stato al centro di insulti sulla sua razza, partendo però da lontano.

Insulti razzisti a Duncan, la denuncia del ghanese

Così come Simy, è stato lo stesso giocatore rossoblu a svelare i messaggi ricevuti in direct su Instagram nelle scorse ore. In principio l’hater è partito attaccando Duncan per il suo stile di gioco “falloso”, per poi passare agli insulti nei confronti della madre prima di arrivare al razzismo.

Poi sono arrivati gli “auguri” di morte per i genitori del calciatore. Duncan non si è fatto pregare e ha pubblicato due storie su Instagram. Nella prima ha pubblicato lo screen con la conversazione (a senso unico), nella seconda ha rivolto un messaggio ai suoi followers: “La colpa non è sua, ma dei genitori. Educazione è la chiave! Insegna ai tuoi figli come pensare, non cosa pensare“.

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!