Bombe contro Iemmello: notte di follia a Foggia

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Dopo la sconfitta nel derby con il Lecce targata La Mantia, si sono registrati attimi di paura e momenti di agitazione a Foggia. Tre giovani incappucciati hanno fatto esplodere una bomba carta nei pressi della struttura del pastificio Tamma, di proprietà dei fratelli Sannella (i patron del club). Ma anche bombe contro Iemmello: in fiamme l’auto del centravanti rossonero. Una situazione assurda.

Inoltre si è presentato quest’oggi in caserma Massimo Busellato, centrocampista espulso durante il derby, che ha denunciato l’esplosione di un petardo nel giardino della sua abitazione. Dopo sei risultati utili consecutivi, il Foggia è stato sconifitto e si trova al sedicesimo posto in classifica In Serie B. Si teme che episodi simili possano aumentare nelle prossime ore. Gli inquirenti, in ogni caso, starebbero valutando se ci sia una connessione tra gli episodi come bombe contro Iemmello e il periodo di grande difficoltà che sta attraversando il Foggia.

Il derby perso ieri contro il Lecce e la complicata situazione non solo di classifica, ma anche societaria, non possono essere scusanti per questa escalation di violenza. Con un post su Twitter, il sindaco di Foggia, Franco Landella, è intervenuto per esprimere piena solidarietà all’attaccante del Foggia e alla società rossonera. Queste le sue parole in merito alla vicenda “bombe contro Iemmello”:

Il Foggia Calcio ha comunicato di aver esonerato dall’incarico l’allenatore della prima squadra il signor Pasquale Padalino. Il club rossonero ringrazia l’allenatore per il lavoro svolto sulla panchina del Foggia e gli augura il meglio per il futuro. Al suo posto potrebbe tornare Grassadonia o addirittura l’allenatore della Primavera Pavone.

 

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!