Milan, i 5 acquisti FLOP della storia: sciagura Futre, delusioni Kluivert e Kalinic

Chi ha provato l’app di FantaMaster non è più tornato indietro.
Se anche tu sei coraggioso a tal punto CLICCA QUI E SCARICA L'APP GRATIS

Complicato immaginare alcuni acquisti flop del calciomercato del Milan nel corso della sua storia, ma con questo articolo cercheremo di rinfrescarvi la memoria su alcune scelte piuttosto fallimentari della società rossonera.

Acquisti dai quali ci si aspettava un impatto positivo, di qualità e spessore, poi rivelatosi, invece, totalmente fallimentare. Tanti i nomi, ma con questo articolo analizzeremo i 5 flop acquisti della storia del Milan.

Un tuffo nel passato e spazio all’acquisto di Paulo Futre, approdato in rossonero dalla Reggiana e autore di uno straordinario trascorso nelle file dell’Atletico Madrid. Affare decisamente fallimentare: il fantasista portoghese concluse il suo percorso in rossonero con una sola presenza in una sola stagione.

Spazio anche ai più recenti acquisti di Marcio Amoroso e Ricardo Olivera, quest’ultimo approdato a Milano per raccogliere la pesante eredità di Andriy Shevchenko, ma rivelatosi un flop assoluto. Malissimo anche Gourcuff, approdato dal Bordeaux con il soprannome di “nuovo Kakà”, ma dal rendimento decisamente negativo. Tra i tanti flop giusto segnalare anche i flop olandesi Reiziger, Bogarde e Davids, quest’ultimo passato poi alla Juventus e trasformatosi in uno dei centrocampisti più forti dell’ultimo ventennio. Infine spazio anche al flop Gianni Comandini, arrivato in rossonero con aspettative e grande entusiasmo, ma poi rivelatosi determinante solamente nel famoso derby contro l’Inter terminato 6-0 in favore del Milan.

I 5 acquisti FLOP del Milan: sfortuna Redondo, disastro Kalinic

Paulo Futre (dalla Reggiana, estate 1995)

Il campione portoghese si trasferisce in rossonero nell’estate del 1995. Poco feeling con Capello e una sola presenza nel corso della stagione. L’ex Atletico Madrid lascia i rossonero dopo una sola stagione, portandosi dietro la più grande delusione della sua carriera.

Fernando Redondo (dal Real Madrid, estate 2000)

Uno centrocampisti più talentuosi degli anni 2000, con prima parte di carriera decisamente brillante in maglia Real Madrid, poi il trasferimento in rossonero ricco di insidie e troppi infortuni. Affare da oltre 30 miliardi di lire, ma in maglia Milan conquisterà solamente 16 presenze in campionato in 4 anni.

Patrick Kluivert (dall’Ajax, estate 1997)

Dopo una trattativa decisamente lunga e complicata con l’Ajax, l’attaccante olandese veste rossonero con grandi aspettative e con l’obiettivo di confermarsi a grandi livelli anche nel campionato italiano. Bomber di razza, cattiveria sotto porta e grande qualità negli ultimi 16 metri. Tuttavia in maglia Milan delude decisamente le aspettative, siglando solo 6 gol in 27 presenze nell’unica stagione in rossonero, prima del successivo passaggio al Barcellona nell’estate del 1998. Con il Milan passò alla storia per i tanti gol falliti…e soprattutto per i tanti “legni centrati” nell’arco di una sola stagione!

Javi Moreno (dall’Alaves, estate 2001)

Due stagioni strepitose con la maglia dell’Alaves, 30 gol in 70 partite in Liga, poi il trasferimento al Milan per un cifra leggermente superiore ai 30 miliardi di lire. In rossonero fallisce le attese, concretizzando solamente 16 presenze in Serie A con soli due gol all’attivo. Flop totale e immediato addio nell’estate successiva con trasferimento a titolo definitivo all’Atletico Madrid.

Nikola Kalinic (dalla Fiorentina, estate 2017)

Passiamo alla storia recente; il Milan mette le mani su Kalinic nell’estate del 2017, strappandolo alla Fiorentina con la formula del prestito con obbligo di riscatto fissato a 25 milioni di euro. Dopo due ottimi campionati in maglia viola, l’attaccante croato delude le attese in rossonero, concretizzando solamente 6 gol in 31 presenze in campionato. E’ uno dei flop più recenti del calciomercato del Milan.

 

FantaMaster è anche su Instagram! SEGUICI per consigli, meme e tanto altro!