Voto del Giornalista VS Voto Statistico: Mattia De Sciglio

La Juventus non è andata oltre lo 0-0 contro un Inter che ha offerto un’ottima prova difensiva.

Anche la retroguardia bianconera si è resa protagonista annullando Icardi, Perisic e Candreva. Benatia e Chiellini hanno dovuto fare gli straordinari e anche De Sciglio ha compiuto la sua onesta prova.

Le redazioni di Milano e Napoli hanno assegnato una giusta sufficienza mentre la valutazione statistica ha premiato l’ex esterno del Milan con un 7.

Il voto super che ha ricevuto De Sciglio è dovuto ai falli: avere un avversario come Perisic ti può portare a compiere interventi inutili e che compromettono una gara intera ma il terzino bianconero non è cascato nella trappola del calciatore croato.

Ci si aspettava che andasse in difficoltà e, invece, si è comportato egregiamente (0 falli).

Un’altra voce importante è quella delle “palle lunghe”: il calciatore della Juventus si è messo in evidenza utilizzando i lanci lunghi per creare qualche pericolo.

Su 8 tentativi, 6 sono andati a buon fine a dimostrazione che i suoi piedi non sono proprio da buttare.

Anche negli “uno contro uno” ha lasciato il segno (4 tentativi riusciti su 5) ed è stato brillante in fase difensiva (un salvataggio e un tiro bloccato).

L’unico neo è una palla persa ma è una piccola voce negativa rispetto alle tante positive.

Forse, con una prestazione del genere, avrà zittito coloro che lo criticavano aspramente da quando ha varcato la soglia di Vinovo.

Ora i tifosi bianconeri lo vedranno con occhi diversi.

Piccola menzione sul voto statistico di El Shaarawi (6,5) che stona con le insufficienze assegnate da Gazzetta e Fantagazzetta.

L’esterno giallorosso ha ottenuto una valutazione oltre la sufficienza per via delle palle gol create: dal suo lato sono arrivati 2 passaggi importanti che non hanno portato al vantaggio giallorosso e ha avuto una grande occasione ma la fortuna non ha girato.

Nonostante la partita fosse finita a reti bianche, El Shaarawi ha provato a rendersi pericoloso, un particolare che le redazioni non hanno colto.