Le Valutazioni Discutibili delle Redazioni nella 21esima Giornata di Serie A

CAPITOLO ASSIST

 

  • ALISSON: in tanti ci avete segnalato la mancata assegnazione dell’assist al portiere giallorosso.
    Le redazioni non hanno preso un abbaglio e vi spieghiamo il perché.
    Alisson scaglia il pallone in avanti, arriva prima sulla testa di Santon e poi su El Shaarawi che segna indisturbato la rete del momentaneo vantaggio della Roma.
    La spizzata dell’esterno nerazzurro è stata determinante togliendo così il +1 all’estremo difensore.

 

 

  • VERDI: scorpacciata di assist del numero 9 felsineo ma il terzo gol del Bologna è tutta farina del sacco di Dzemaili.
    Una volta ricevuto il pallone da Verdi, il centrocampista svizzero avanza con una semplicità estrema fino al limite dell’area e spara un destro che fulmina Belec. 

 

 

CAPITOLO VOTI

 

  • GOMEZ: la Gazzetta ha definito “inconcludente” la prova di Gomez.
    Noi abbiamo trovato inconcludente il loro giudizio che non rispecchia la grande prova di sacrificio dal numero 10 orobico. 

 

  • ROMULO: bersagliare una squadra che ha perso sonoramente in casa con voti insufficienti ci sta tutto ma assegnare un 4 all’unico che ha provato a fare qualcosa non è normale.
    La sufficienza non è riuscita a strapparla ma ci sta il 5,5 dato da Fantagazzetta mentre il 4 della Gazzetta è una punizione fin troppo severa.

 

 

  • PAVOLETTI: l’attaccante sardo non ha brillato contro il Milan.
    Romagnoli e Bonucci hanno compiuto un ottimo lavoro su di lui.
    Sacrosanto il 5 ma la sufficienza della Gazzetta è inspiegabile.
    Ritornando a Gomez, anche qui sono inconcludenti.

 

  • CACCIATORE: come tutta la difesa del Chievo, anche Cacciatore è affondato sotto i colpi di una spietata Lazio.
    Dalle sue parti, Lulic e Felipe Anderson si sono divertiti a rendergli la giornata un inferno.
    Milano si dimostra generosa nei suoi confronti assegnandogli un 6.
    Forse il giornalista con quella sufficienza avrà vinto la giornata.

 

 

  • CHIESA: l’esterno estroso e vivace è rimasto a Firenze.
    Pochi guizzi e tanti errori.
    Altro giudizio inconcludente da parte della Gazzetta che ha regalato una sufficienza all’esterno viola.
    Stiamo usando spesso la parola “inconcludente”?
    Vicino a “Gazzetta” calza a pennello.

 

  • PERISIC: dimenticatevi il giocatore scialbo visto con la Fiorentina.
    Nel big match di domenica sera, Perisic è stato uno dei più positivi dell’Inter.
    A piccoli passi, sta tornando quell’esterno straripante che mandò in tilt la retroguardia del Chievo. Giusto il 6 messo dalla redazione Napoli mentre Milano boccia la prova del nazionale croato con un 5.
    Altro voto che non rispecchia la realtà. 

 

 

  • CALHANOGLU: con Gattuso sembra rinato o forse sta iniziando a capire il calcio italiano.
    Calhanoglu sta finalmente diventando un giocatore utile alla causa rossonera e i risultati si vedono.
    Fantagazzetta (6,5) li ha visti i risultati, Milano (5,5) no.

 

  • INSIGNE: il più vivace del tridente d’attacco partenopeo.
    Dopo il gol di Mertens, è un po’ calato ma l’impegno non è mai mancato.
    Il giornalista Gazzetta che ha seguito Atalanta-Napoli non ha notato la buona prova di Insigne.
    Il 5 non lo merita assolutamente.

 

 

  • MANOLAS & PELLEGRINI: Fantagazzetta, qui ti dobbiamo bacchettare! Manolas è calato vistosamente nella ripresa e il 6,5 è una valutazione fin troppo generosa.
    Un po’ di bontà poteva mostrarla con Pellegrini.
    Troppo severo il 5. 

 

  • KURTIC: Natale è passato ma non per la Gazzetta il quale assegna un bel 7 al centrocampista estense.
    Peccato che Kurtic sia stato uno dei peggiori in campo.
    Deve ancora entrare negli schemi di mister Semplici.