Le Valutazioni Discutibili delle Redazioni nella 13esima Giornata di Serie A

CAPITOLO ASSIST

  • RAMIREZ: solleva un po’ di dubbi la mancata assegnazione dell’assist di Ramirez da parte della Gazzetta.
    Non lo considera un passaggio decisivo per il gol di Torreira.
    Hanno preso un grosso abbaglio perché è un chiaro e solare l’assist. 

 

  • CICIRETTI: non è assolutamente assist quello dell’esterno sannita.
    E’ evidente che Ciciretti calcia in porta e poi la palla viene deviata in rete col piattone da Armenteros.
    Altro errore della Gazzetta.

 

  • PEROTTI: situazione abbastanza simile a quella di Ramirez ma non troppo.
    Milano resta coerente non assegnando l’assist e anche Fantagazzetta dando il +1.
    In questo caso, Nainggolan, dopo aver ricevuto la palla, la stoppa, avanza per un po’ e tira.
    La bilancia pende a favore della Gazzetta perché il passaggio di Perotti non è da considerarsi decisivo ai fini del gol.

 

  • VERDI: netto l’assist sul gol del giovane Okwonwko mentre su quello di Donsah può suscitare qualche dubbio.
    E’ un caso particolare dove il passaggio dell’esterno felsineo è determinante ma il terzo gol del Bologna può anche essere valutato come un’azione personale del centrocampista ghanese.
    Milano non ha dato il bonus mentre Napoli si. 

 

CAPITOLO VOTI

  • TOLOI: ha delle gravi responsabilità su entrambi i gol di Icardi.
    Severo ma giusto il 4,5 della Gazzetta mentre il 5,5 di Fantagazzetta è un regalo eccessivo.

 

  • BORRIELLO: Semplici lo sostituisce dopo nemmeno un’ora di gioco a dimostrazione della prova pessima offerta dall’attaccante spallino.
    L’insufficienza è la valutazione più ovvia, non è dello stesso avviso Milano che assegna un 6 a Borriello.

 

  • OBI e ANSALDI: pari deludente per i granata che stona con la prova del San Siro contro l’Inter.
    Ottime le prestazioni di Obi e Ansaldi, il primo pennellando un perfetto cross per la testa di Baselli mentre l’argentino conferma il suo ottimo stato di forma scorrazzando a più non posso sulla fascia sinistra per confezionare palloni importanti per la testa di Belotti.
    Per la Gazzetta non hanno combinato granché (5,5 ad entrambi) e noi ci poniamo la solita domanda: ma la partita l’hanno vista?

 

  • RUGANI e DYBALA: l’elemento più giovane della retroguardia bianconera è stato l’unico a salvarsi, ad uscire indenne dal Marassi.
    Dybala, invece, entra col piglio giusto e prova ad acciuffare una rimonta pazzesca ma il suo sforzo è stato vano.
    Più che giusto il 6,5 dato ad entrambi i calciatori della Juventus da parte di Fantagazzetta mentre la Gazzetta ci deve spiegare i 5,5.

 

  • BONUCCI: lo “spostatore di equilibri” non riesce ancora a prendere le redini della difesa rossonera.
    Anche contro il Napoli cade sotto i colpi di Insigne e Zielinski.
    In questo caso, per ottenere il voto giusto di Bonucci, bisogna fare la media del voto di Milano (6) e di Napoli (5).

 

  • DZEKO: buona prova di sacrificio da parte dell’attaccante bosniaco ma il gol non arriva.
    Giusto il 6 di Fantagazzetta, eccessivo il 7 da parte della Gazzetta.
    Se avesse segnato, sarebbe stata una valutazione corretta.

 

  • VERDI e HELANDER: Milano assegna solo un 6 a Verdi, protagonista della rimonta bolognese in quel di Verona grazie ai suoi assist.
    Con Helander compie un errore incredibile dando 5 allo svedese il quale è stato, di gran lunga, il migliore della difesa felsinea.
    Ottimo lavoro da parte della redazione di Napoli che ha messo 7 a Verdi e 6,5 ad Helander.