Le Valutazioni Discutibili delle Redazioni nella 37esima Giornata di Serie A

I CASI SENSI-BORRIELLO E VELOSO-LJAIJC

E’ una situazione simile a quella accaduta durante Bologna-Udinese quando Danilo devia nella sua porta il tiro calciato da Verdi.

Anche in questo caso, la palla calciata da Sensi viene ribadita goffamente in rete da Borriello.

L’attaccante sardo segna dalla parte sbagliata e regala un malus ai fantallenatori che utilizzano i voti Napoli mentre chi usa Milano ha schivato il proiettile.

La Gazzetta è stata coerente assegnando il gol a Sensi.

Una volta tanto, lo è.

Discorso diverso riguardo il gol del 2-1 del Torino.

Ljaijc tira la punizione direttamente in porta, la sfera va a sbattere sulla schiena di Veloso il quale spiazza Lamanna e va in rete.

Nonostante la deviazione del centrocampista portoghese sia decisiva, questa non è da considerare un autogol.

 

BASELLI: PERCHE’ LA GAZZETTA HA MESSO IL 6?

Baselli è uscito per infortunio dopo 18 minuti di gara.

Il pagellista di Genoa-Torino ha dato il senza voto al giocatore granata ma la Gazzetta ha messo il 6.

Come mai?

C’è una regola che viene usata in queste situazioni: se un calciatore, sceso in campo dall’inizio, prende il sv nonostante abbia giocato più di 15 minuti, questi riceverà un 6 d’ufficio.

CAPITOLO ASSIST

NAINGGOLAN: non è assist quello del centrocampista belga.
Il gol del 5-2  Roma è da considerare un azione personale dell’attaccante bosniaco.

FREULER: è un caso simile al gol di Dzeko con l’unica differenza che Milano mantiene la sua posizione non assegnando l’assist mentre Napoli ha dato il +1 al centrocampista svizzero dell’Atalanta.
Fantagazzetta ha reputato come decisivo il passaggio di Freuler a Gomez.

 

CAPITOLO VOTI

MURIEL: gesto inqualificabile e antisportivo nei confronti della società che lo ha portato in Serie A e lo ha cresciuto quasi come un figlio.
Sacrosanto il voto basso.
Il 4 della Gazzetta è più che giusto, abbastanza tenera la redazione Napoli che ha assegnato un 5,5… almeno un 5.

PAREDES: Pessimo per Napoli, prova sufficiente per Milano.
La verità sta nel mezzo, un 5,5 sarebbe stata la valutazione esatta perchè il centrocampista argentino ha offerto una gara ad intermittenza.
A sprazzi brillante e per lunghi tratti sonnacchiosa.

DIAMANTI: L’unico che ha portato un po’ di vivacità ad un Palermo spento e svogliato.
Ci sta il 6,5 d’incoraggiamento di Fantagazzetta mentre la Gazzetta lo punisce con un 5,5, una punizione troppo severa per il trequartista rosanero.

PISACANE: assegnare un 6 ad un difensore che ha subito 6 gol ci vuole coraggio da vendere.
La prova della retroguardia sarda è stata scioccante, una difesa che non vede l’ora di andare in vacanza.
Tra questi, c’è Pisacane che ha offerto una pessima gara.
Ci sta il 4 di Fantagazzetta, inspiegabile il voto sufficiente della Gazzetta.