Le Strane Valutazioni della 33esima Giornata di Serie A

Prima di iniziare, vi avvisiamo che questa giornata, in fatto di voti, è stato uno scempio.

Valutazioni fatte a casaccio, notando solo il risultato di quella partita e senza calcolare minimamente la prestazione del singolo calciatore, tranne in un caso.

Quando c’è una gara disastrosa, non tutti sono i responsabili..

C’è sempre qualcuno che prova a dare una scossa alla squadra oppure quando un top della Serie A compie un errore plateale, non bisogna aiutarlo solo perché ha quel cognome pesante.

Ha sbagliato?

Quindi è giusto punirlo con un voto basso.

E’ inutile aggiustarlo portandolo vicino alla sufficienza perché i fantallenatori non sono mica scemi…

CAPITOLO ASSIST

IAGO FALQUE: è assist a tutti gli effetti.
Iago Falquè passa la palla a Ljaijc che stoppa e tira rapidamente.
Giusto assegnarlo perché Milano non l’ha dato, mandategli un video per chiedere spiegazioni.

IMMOBILE: la situazione di Immobile lascia un po’ perplessi perché si tratta del classico caso limite.
Passaggio ravvicinato dell’attaccante biancoceleste a Keità che insacca con un bel pallonetto.
La Gazzetta ha dato l’assist.
Ci può stare perché non c’è niente che ostacola il passaggio di Immobile verso l’esterno senegalese.
La giustificazione che concediamo a quelli della redazione di Napoli è che abbiano considerato il gol di Keità come un’azione personale.

DI FRANCESCO: la Gazzetta non ha assegnato l’assist all’esterno del Bologna perchè il suo passaggio lo ha considerato un tiro-cross.
Peccato che la palla non era indirizzata in porta, è stata semplicemente messa in mezzo e Destro, in spaccata, l’ha messa dentro.

CAPITOLO VOTI

ICARDI: solo chi non ha visto la partita può dargli solo un misero 6.
Togliamo la tripletta, Icardi è stato l’unico a spronare l’Inter, a tentare di acciuffare un insperato pareggio.
Se il pagellista della Gazzetta avesse visto la partita e non il risultato, forse un 7 gliel’avrebbe concesso.

KOULIBALY: il difensore senegalese ha un po’ di responsabilità sui gol subiti dal Napoli.
Giusto il 5,5 assegnato da Fantagazzetta, inspiegabile il 7 della Gazzetta.
Ecco dove si era nascosto il 7 di Icardi!
Ce l’ha Koulibaly.

RISPOLI: a furor di popolo è stato assegnato il 7.
Va bene ma solo per il secondo tempo.
Se dobbiamo vedere la prestazione per intero, il primo tempo di Rispoli è stato tremendo.
Il 6 o al massimo il 6,5 sarebbe stato un voto accettabile.

HAMSIK: Incredibile l’errore del centrocampista slovacco che effettua un retropassaggio errato.
Lesto Berardi ad approfittare e ad insaccare la palla in rete.
Il 4,5 è d’obbligo, il 5,5 della Gazzetta sa tanto di presa per i fondelli.
Il grave errore di Hamsik ha pregiudicato la gara dei partenopei che si stava mettendo sui binari giusti.
Quella leggerezza ha svegliato il Sassuolo.

CAPRARI-BAHEBECK: ecco un altro caso di “chissà se avranno visto la partita”.
Hanno provato ad accendere la luce all’attacco pescarese.
Si sono resi pericolosi ma la fortuna non li ha accompagnati.
La sufficienza se la meritano, peccato che la Gazzetta non sia così dolce di sale.
Mostra il suo lato sadico assegnando un 4,5 a Caprari e un 5 a Bahebeck.
Oltre al danno (la retrocessione in B), pure la beffa.