Si mette molto male…




E’ durato 4 giorni  il momento di serenità dell’Inter.

La vittoria contro il Torino nel turno infrasettimanale è stata spazzata via da Quagliarella che ha riportato l’Inter nello sprofondo e De Boer nello sconforto.

L’allenatore olandese sembra ormai un uomo solo che combatte con una squadra che non segue le sue idee di calcio e con una società dove solo Thohir lo difende mentre la proprietà cinese, Moratti e Ausilio vogliono la sua testa servita su un vassoio d’argento.

La prestazione di ieri sera dei nerazzurri non è stata del tutto negativa.

Qualcosa di buono si è visto ma è veramente troppo poco per fare risultato contro una Sampdoria il quale ha fatto la sua gara onesta mettendo in cassaforte quei 3 punti utili a Giampaolo per rimanere aggrappato alla panchina blucerchiata.  




Il destino di De Boer sembra ormai segnato.

Domani mattina si deciderà se cacciarlo subito oppure dargli un’altra chance. Giovedì l’Inter ha un impegno importante in Europa League in casa del Southampton.

Partita tosta dove i nerazzurri devono centrare la vittoria se vogliono ancora sperare nella qualificazione ai sedicesimi.

Per fare risultato, ci vuole una prestazione super ma con questa situazione alquanto confusionaria e con zero certezze, sarà un’impresa titanica.