I migliori della 30esima giornata di Serie A: Dzeko e Gomez

Un bomber inaspettato e un bomber ritrovato.

Ecco i 2 profili che hanno reso questa giornata indimenticabile per alcuni fantallenatori e scioccante per altri: Dzeko e Gomez, 5 gol in 2, hanno mandato in visibilio le loro piazze con gol pesanti come macigni mantenendo ben saldi i loro obiettivi, il secondo posto per la Roma e l’Europa League per l’Atalanta.

L’attaccante giallorosso ha toccato quota 23 reti raggiungendo Belotti in testa alla classifica capocannonieri.

Un traguardo importante per un giocatore che è stato deriso in tutti i modi nella scorsa stagione e adesso sta zittendo tutti i simpaticoni che non credevano in lui.

Con la doppietta contro l’Empoli, il bosniaco è arrivato a 33 gol stagionali diventando il giocatore più prolifico nella storia del club giallorosso.

Dzeko ha superato il suo compagno di squadra Totti che si era fermato a 32 nella stagione 2006/2007 e in quell’anno il numero 10 della Roma vinse persino la Scarpa d’Oro.

Bel colpo per la punta capitolina il quale ora raccoglie solo elogi.

Anche “El Papu” Gomez ha stabilito un suo record diventando il calciatore che ha segnato più reti in questo 2017: 11 reti.

Il numero è destinato ad aumentare visto che alla fine del campionato mancano ancora 8 giornate, il tempo per raggiungere vette inimmaginabili fino a qualche mese fa quando l’Atalanta non se la passava bene.

Grazie all’argentino, i bergamaschi continuano a viaggiare spediti verso il loro sogno chiamato l’Europa League.

Il tonfo casalingo dell’Inter e il pareggio del Milan contro il Pescara ultimo in classifica alimentano ancor di più le speranze di una qualificazione in Europa che nessuno avrebbe mai pronosticato ad inizio stagione.

Le 3 stoccate rifilate ad un Genoa arrendevole sono altri 3 gioielli che entreranno per sempre nel cuore dei tifosi orobici i quali ancora non ci credono di essere così in alto in classifica.

Una piccola menzione la meritano Conti, Caldara e Spinazzola che continuano a crescere senza freni.

Roma e Atalanta sono come 2 macchine che posseggono dei motori che godono di ottima salute. Fin quando non si inceppano, potranno camminare a lungo e raggiungere mete inaspettate.