I Migliori della 27esima Giornata di Serie A: Belotti e Immobile




Fino all’anno scorso erano compagni di squadra, quest’anno stanno facendo le fortune di Torino e Lazio.

Belotti e Immobile stanno trascinando a suon di gol le loro squadre al raggiungimento del loro obiettivo stagionale.

Per i granata, la zona Europa è un miraggio, bisogna accontentarsi di un buon piazzamento a centro classifica mentre per i biancocelesti non è un miraggio la zona Champions distante solo 4 punti.

Il “Gallo” Belotti ha riportato l’Italia in testa nella classifica capocannonieri.

Con i suoi 22 gol, vede i grandi bomber stranieri dall’alto dimostrando che il made in Italy sta tornando di moda.

Con una sontuosa tripletta, ha mandato all’inferno la sua ex squadra sempre più vicina alla retrocessione.

Il Palermo ha spaventato il Toro con un gran bel gol di Rispoli dalla distanza.

Nel secondo tempo, si è scatenato l’uragano Belotti che ha devastato la povera difesa rosanero confermandosi una delle peggiori del nostro campionato.

Immobile è l’altra bella faccia dei gol “italiani”.

Dopo le avventure infelici in Europa con Borussia Dortmund e Siviglia più la parentesi chiaroscura con il Torino, l’attaccante biancoceleste torna in Italia e riprende a segnare gol a raffica.

L’aria di casa giova a Immobile, non sarà la sua Torre Annunziata ma la sponda laziale di Roma lo ha già adottato.

Nel posticipo di ieri sera, una sua doppietta ha gelato il “Dall’Ara” di Bologna il quale non vede una vittoria da troppo tempo.




Donadoni è sempre più sulla graticola e lo spettro esonero è dietro l’angolo.

Immobile ha reso la panchina dell’ex CT della Nazionale ancor più rovente, sedersi è quasi impossibile.

La panchina di Inzaghi, invece, sembra una poltrona massaggiante.

La scelta di promuoverlo da allenatore della Primavera a quello della prima squadra si è rivelata una mossa azzeccata.

La Lazio sta esprimendo un ottimo gioco con un mix di giovani talenti e uomini d’esperienza.

Tra i giovani talenti, il fiore all’occhiello è senza ombra di dubbio Milinkovic-Savic.

Finalmente tornano a brillare gli attaccanti nostrani con reti di grande fattura.

Attendiamo con ansia l’arrivo o il risveglio di altre punte italiane per la felicità del CT Ventura.