Il Migliore della 18esima Giornata di Serie A!

Il risultato non rispecchia la prestazione di questo ragazzo che ha letteralmente ammaliato i tifosi della viola.

I 3 punti erano ad un passo ma Gabbiadini ha deciso di rovinare la festa di Natale alla Fiorentina realizzando il rigore al 93’.

Federico Bernardeschi ha oscurato l’eurogol di Insigne e la continua del magic moment di Mertens trascinando i viola con una splendida doppietta e un assist al bacio per Zarate che colpisce per la seconda volta consecutiva.

Crescita smisurata del talento cresciuto nella primavera viola il quale sta sfornando altri giovani interessanti, vedi Chiesa.

Se l’anno scorso gli mancava la continuità, adesso non lo si può criticare sotto questo aspetto.

Dal segnare col contagocce, è passato ad essere il capocannoniere della squadra gigliata con 9 reti.

Il fattore determinante di questo suo grande inizio è la fiducia incondizionata che il tecnico portoghese ha riposto sul numero 10 della Fiorentina.




Ha creduto costantemente sul gioiellino di Carrara ricevendo anche delle aspre critiche riguardo alcune partite evanescenti di Bernardeschi.

Adesso Sousa sta raccogliendo i dolci frutti sotto forma di prestazioni da fuoriclasse.

Nel match di ieri sera, Bernardeschi è stato letteralmente un fuoriclasse, un pericolo costante per la difesa partenopea orfana di Koulibaly.

Chi c’era al “Franchi” non voleva lasciare lo stadio perché, oltre all’exploit del 10 viola, ha assistito ad una gara ricca di emozioni e non adatta ai deboli di cuore.

C’è chi sperava nel vedere i tempi supplementari ma non è il ritorno di una partita di coppa.

Brutto lasciare lo stadio con l’amaro in bocca per i tifosi gigliati mentre i tifosi napoletani, invece, tirano un sospiro di sollievo per il rigore trasformato proprio allo scadere.

Questo saporaccio in bocca potrebbe durare poco perché quando si hanno questi grandi talenti in rosa, il futuro può essere solo roseo.