Il migliore della 12esima Giornata: Andrea Belotti




Di solito, in Italia, assistiamo agli exploit degli attaccanti stranieri (vedi Higuain, Icardi, Dzeko ecc…) ma quando ad esplodere è un attaccante nostrano, anche per chi non lo possiede al fantacalcio, è una grande gioia.

La crescita esponenziale di Belotti è una bella boccata d’aria fresca per il movimento delle punte italiane.

La doppietta contro il Cagliari è il segno che la maturazione di questo calciatore è a buon punto e presto potrà diventare una delle stelle del nostro campionato.

Un 2016 davvero speciale per il numero 9 granata: Ventura comincia a dargli fiducia e inizia a segnare con continuità, viene convocato in Nazionale e ha trovato in Mihajlovic l’allenatore giusto per spiccare il volo.

Poi può contare sulla fantasia e la genialità di Iago Falque e Ljaijc che sono i migliori partner d’attacco che un attaccante come Belotti possa desiderare.




Tornando a Mihajlovic, l’allenatore serbo sta trasformando la punta del Toro in un giocatore, a tratti, devastante e, soprattutto, utile alla causa, che si sbatte per la squadra.

Infatti, a volte, Belotti veste i panni dell’assist man e dà una mano dietro quando serve.

Un giocatore che per la Nazionale di Ventura è oro colato.

Il suo apporto sarà fondamentale per le gara di qualificazione ai mondiali contro il Liechtenstein e per l’amichevole contro la Germania.

Non sarà un incontro proibitivo quello contro il Liechtenstein ma l’Italia ha bisogno della sua freschezza e della sua fame.

Belotti, ormai, non è più un pulcino.

E’ diventato un “gallo” a tutti gli effetti.