Il Migliore della 33esima Giornata di Serie A: Keità Balde

Se ne sono dette tante su Keità: talento incostante, carattere difficile, atteggiamento spaccone però Inzaghi ha capito come il personaggio è, a piccoli passi, sta ottenendo risultati importanti.

Alcuni caratteristiche del calciatore laziale sono difficili da smussare (vedi i ritardi in allenamento) ma si inizia ad intravedere la buona volontà, il desiderio di fare bene con i biancocelesti di regalargli il quarto posto e magari la Coppa Italia.

Domenica Keità ha mostrato il suo lato devastante, la difesa rosanero ne sa qualcosa.

Dribbling, scatti, tecnica, nemmeno con le cannonate riuscivano a fermarlo.

Solo con i contrasti duri hanno funzionato e la Lazio ha ottenuto il calcio di rigore, procurato e trasformato da Keità stesso.

Posavec c’era quasi riuscito a respingere il tiro ma non è andato con la giusta sicurezza.

Questa tripletta può essere il segnale per vedere l’esterno laziale sotto un altro aspetto?

Più professionista e meno altezzoso?

Il club capitolino ci spera perché ha bisogno dell’apporto dell’esterno senegalese in queste giornate finali, ricche di impegni ostici e con gli avversari che ti concedono poco o nulla.

Il nuovo modulo schierato da Inzaghi contro il Palermo, il 3-5-2, ha dato parecchio risalto agli attaccanti laziali.

Immobile e Keità insieme hanno letteralmente messo a soqquadro la retroguardia siciliana.

Questo schema tattico potrebbe portarlo fino al termine del campionato visti i primi frutti che sta raccogliendo.

Con questa soluzione tattica, il giocatore senegalese trova molto spazio e può sfruttare la sua esplosività in fase realizzativa oltre a dare una mano ai compagni di squadra.

Questo inatteso +9 ha lasciato spiazzati alcuni fantallenatori, forse pochi visto l’avversario che aveva di fronte la Lazio.

Lasciarlo in panchina non è stata un’ottima scelta, spinti dal fatto che parte sempre dalla panchina, anche voi lo avete relegato lì.

Se avevate Icardi e Babacar siete giustificati altrimenti l’avete voluto voi…

Date fiducia a Keità!

Farà un grande finale di stagione.

Contro il Palermo è stato solo l’inizio.