Il Migliore della 24esima Giornata di Serie A: Higuain!




Con la doppietta di Cagliari, è tornato a guardare dall’alto tutti i cannonieri che cercano di spodestarlo o di avvicinarsi a lui.

Per ora, i fatti dicono che El Pipita è ancora inarrivabile.

Gonzalo Higuain è la faccia di questa nuova Juventus: forte, spavalda e che bada al sodo.

Il suo essere cinico ha risolto la pratica sarda con due reti all’apparenza semplici ma che mostrano la forma straripante dell’attaccante argentino.

Questa volta, per forma, non intendiamo quella tonda della sua tanto chiacchierata “pancetta”.

La punta bianconera gode di ottima salute, fondamentale in questo momento cruciale della stagione con l’impegno di Champions che si sta avvicinando.

La Juventus ha bisogno delle sue reti per conquistare traguardi importanti e non accontentarsi più delle glorie nazionali.

Attualmente è l’attaccante più prolifico in Europa a dimostrazione che quei 90 milioni spesi l’estate scorsa non sono stati un grande azzardo.

Al contrario, si stanno rivelando soldi ben spesi per la gioia, in parte, dei tifosi napoletani.

Sul lato economico, si può sorridere mentre per il resto, la ferita è ancora bella aperta.




Le 36 reti della scorsa stagione sono difficili da cancellare però i napoletani hanno trovato in Mertens e in un gioco spettacolare le medicine giuste per curare la Higuainite.

Gli effetti, per ora, sono positivi con la malattia che pian piano sta scomparendo.

Col ritorno di Milik poi, i Partenopei dovrebbero tornare a essere sani come pesci (basterà per scalare la muraglia Madridista?).

Adesso sono i tifosi juventini ad essere contagiati da questa meravigliosa malattia e non hanno nessuna intenzione di curarla.

Anche i possessori di Higuain al fantacalcio sono felicemente contagiati cancellando i dubbi che avevano ad inizio stagione: si ripeterà o sarà un pacco clamoroso?

Nessun pacco.

Chi l’ha preso, ha fatto un ottimo acquisto assicurandosi bonus importanti che stanno regalando grandi gioie.

Continuate a schierarlo assiduamente e ve ne porterà ancora tantissime.