Il Migliore della 17esima Giornata di Serie A: Dries Mertens




Di solito, non premiamo per la seconda volta lo stesso giocatore ma, per lui, faremo un eccezione. Fare 4 gol in una partita non è roba di tutti i giorni, se vogliamo essere precisi 7 in 2 giornate. Nemmeno il tifoso più ottimista del Napoli, si sarebbe aspettato un altro exploit dal piccolo genio belga e, invece, l’ha fatta grossa anche stavolta.

Mertens ha confezionato altri regali di Natale ai suoi tifosi estasiati dalla maxi prestazione di ieri. Un autentico trascinatore il quale non fa ricordare a Sarri che la sua punta di riferimento tornerà a Marzo.

Quando si hanno in rosa giocatori del suo calibro, qualunque allenatore può dormire sogni tranquilli. Specialmente in queste occasioni dove la forma di Mertens è straripante però è anche giusto menzionare Insigne e Callejon.

Non hanno segnato ma il loro apporto è stato encomiabile. Hart e la difesa del Toro hanno passato i primi 45 minuti da incubo cercando di capire come fosse la palla se sferica o quadrata. Nel secondo tempo, hanno scoperto che è sferica solo perché il Napoli ha un po’ rallentato la corsa.




Il motivo che ci ha spinto a premiarlo per l’ennesima volta è il suo quarto gol.

Voluto o no, è stato un colpo di genio di Mertens.

Alcuni hanno paragonato questo gol a quelli che faceva un certo giocatore con la maglia numero 10 del Napoli.

Sapete a chi ci stiamo riferendo.

Paragone improponibile perché Maradona è unico ma il folletto belga ha vestito i panni del “Pibe de oro” per un giorno.

Dopo essersi travestito da Insigne ad Halloween, ha deciso di scomodare un mostro sacro del calcio.

Se continua così, può anche diventarlo.

Intanto, è entrato nei cuori dei tifosi partenopei e di quei fantallenatori che hanno creduto in lui sin dall’inizio.

Sincere condoglianze per chi l’ha avuto contro nelle ultime due giornate