Le Valutazioni Discutibili delle Redazioni nell’ottava Giornata di Serie A

PERCHE’ E’ STATO ASSEGNATO L’AUTOGOL AD HANDANOVIC?

Il post partita di Inter-Milan è stato frenetico per i fantallenatori in attesa della decisione delle redazioni riguardo il secondo gol del Milan.

Inizialmente, Fantagazzetta aveva assegnato il gol a Bonaventura per poi cambiare idea nel giro di mezz’ora seguendo il giudizio della Lega Calcio che ha dato l’autogol al portiere nerazzurro.

Milano, invece, ha subito messo l’autorete senza pensarci su 2 volte.

Ma per quale motivo è stato assegnato l’autogol ad Handanovic?

Nonostante il tiro di Bonaventura fosse indirizzato in porta, l’estremo difensore sloveno compie una parata portando il pallone sul palo poi, in maniera goffa, la trascina in rete.

Niente +3 per il calciatore rossonero e malus per Handanovic (-1 per la Gazzetta e -2 per Fantagazzetta).

 

CAPITOLO ASSIST

  • BORINI : l’assist dell’attaccante rossonero, in versione esterno, non è stato assegnato perche il passaggio a Bonaventura è stato sporcato dal tacco di Andrè Silva.
    Anche se la punta portoghese non avesse toccato la sfera, il +1 non sarebbe stato dato perchè la seconda rete del Milan è un autogol.

 

  • PRAET: La Gazzetta ha giustamente assegnato l’assist del centrocampista belga al gol di Linetty mentre Fantagazzetta ha stranamente deciso di non darlo.
    Di solito, spiega ogni sua decisione mentre, in questo caso, ha preferito rimanere in silenzio lasciando i fantallenatori nel dubbio.

 

 

CAPITOLO VOTI

  • PALOMINO&CORNELIUS: sul difensore argentino, il giudizio dovrebbe essere dato prendendo in esame l’intera partita, invece di considerare soltanto la prima frazione di gioco.
    Il 6,5 di Milano ci stava se la partita fosse durata 45 minuti ma non bisogna dimenticare gli altri 45 dove Palomino è stato surclassato dagli attaccanti blucerchiati.
    Regalato il 6 a Cornelius che ha offerto una prestazione anonima e poco incisiva.

 

  • PALACIO: un po’ stretto il giudizio della redazione Napoli riguardo la prestazione del Trenza.
    Dare solo un 6,5 è decisamente riduttivo, l’attaccante felsineo meritava ampiamente un 7 ma anche un 7,5 come ha fatto la Gazzetta.

 

  • IONITA: gara inguardabile del centrocampista moldavo travolto dalla dinamicità e dalla fisicità della mediana genoana.
    Giusto il 5 dato da Fantagazzetta mentre il 6 della Gazzetta è un mistero.

 

  • BIRAGHI: si riscatta il terzino viola dopo la gara poco convincente di Verona contro il Chievo.
    La Gazzetta non ha notato l’ottima prova di Biraghi assegnando un inspiegabile 5,5.

 

  • IZZO: Milano ha voluto premiare il ritorno in campo di Izzo, dopo i 6 mesi di squalifica, con un 6,5.
    Peccato che sul gol di Pavoletti, la responsabilità è tutta sua e quindi un 5,5 sarebbe stato un voto più giusto. 

 

  • MANDZUKIC: la nazionale croata lo ha spremuto come un limone.
    E’ apparso scarico e decisamente acciaccato contro la Lazio.
    Nonostante la prova evanescente, La Gazzetta dà il 6 in automatico a Mandzukic.

 

  • SUSO: qui Milano si supera.
    Solo un 6 per l’esterno spagnolo autore di un gol splendido ed è stato, di gran lunga, il migliore in campo del Milan. Chissà cosa doveva fare per meritarsi un 7?!

 

  • CALLEJON: è strano vedere una prova sottotono di Callejon.
    Sabato sera è riuscito nell’impresa.
    La Gazzetta assegna comunque un 6,5 ignorando totalmente la prestazione che ha offerto il calciatore iberico contro la Roma.