Le Valutazioni Discutibili delle Redazioni nella 35esima Giornata di Serie A

CAPITOLO ASSIST

 

  • FARAONI: giusta la decisione della Gazzetta riguardo la mancata assegnazione dell’assist al terzino pitagorico. La prima rete del Crotone è una chiara azione personale di Trotta il quale avanza palla al piede, si accentra e calcia in porta. Fantagazzetta, invece, ha dato il +1  Gol Trotta

 

  • NAINGGOLAN: situazione simile a quella di Faraoni. La rete del 4-0 giallorosso è tutta farina del sacco di Dzeko. Il passaggio del centrocampista belga non è da considerare decisivo. Anche qui la Gazzetta si è mossa bene mentre Fantagazzetta si conferma generosa a riguardo.  Gol Dzeko

 

CAPITOLO VOTI

 

  • SAU: ha provato a rimettere in carreggiata il suo Cagliari ma con scarsi risultati. L’impegno non è mancato e Fantagazzetta lo ha premiato con un 6,5 mentre la Gazzetta lo ha punito con 5,5. Il pesante passivo può incidere sul giudizio finale di un calciatore ma il buon Sau meritava la sufficienza.

 

  • INGLESE: una rondine non fa primavera. Il gol siglato allo scadere non cancella una prestazione inguardabile e un rigore calciato male. L’insufficienza è d’obbligo però per Milano, la rete è bastata per riabilitarlo e per mettergli un 6. Se avesse fatto una doppietta, la sufficienza sarebbe stato un voto giusto. 

 

  • HANDANOVIC & SKRINIAR: il portiere sloveno non è stato impeccabile sulle 2 reti subite nel finale. La Gazzetta lo ha notato e non ci ha pensato 2 volte ad assegnargli un 5. Fantagazzetta ha letteralmente sorvolato sulla poca lucidità di Handanovic lasciando il 6. L’unica macchia della prestazione di Skriniar è stata l’autogol, per il resto ha offerto una buona gara dove ha messo forza e grinta. Giusto il 6,5 dato dalla Gazzetta, un po’ meno il 5,5 di Fantagazzetta.  

 

  • RUGANI: non ha responsabilità sui gol subiti dalla squadra bianconera. In una partita decisiva per la stagione della Juventus, ha mostrato qualità interessanti e una maturità importante. Chiellini può ritenersi soddisfatto. La redazione napoletana ha messo un 6 che ci può stare mentre il 5 di Milano è alquanto ingiusto. 

 

  • RODRIGUEZ: nonostante il risultato positivo, è stato l’anello debole della difesa rossonera. I suoi cali di concentrazione stavano per pregiudicare un incontro ben giocato dalla squadra di Gattuso. Severo ma giusto il 5 di Fantagazzetta, stupisce la Gazzetta che assegna un 6 al terzino svizzero. Anche la redazione milanese ha i suoi cali di concentrazione.

 

  • ALBIOL: partecipa anche lui al tonfo del Napoli a Firenze. La retroguardia partenopea è affondata sotto i colpi di Simeone e nemmeno Albiol è riuscito a salvarsi. E’ la prassi dare voti piuttosto bassi ad una difesa che ha fatto acqua da tutte le parti, mettere un 6 come ha fatto la Gazzetta è una strana eccezione, una pessima eccezione.

 

  • CIONEK: partita onesta quello del difensore spallino. Compie il suo dovere annullando un Matos mai pericoloso. Doveroso assegnargli almeno un 6 mentre Milano si supera dandogli un 5,5. Cosa avrà fatto di male. Cionek? Forse all’inviato della Gazzetta non piace il cognome del centrale polacco.

 

  • CERCI: s’è sciolto come neve al sole. Doveva trascinare il Verona verso la salvezza e, invece, la sta riportando in B dopo solo un anno. Gli infortuni possono giustificare questo andamento lento dell’ex Milan e Atletico Madrid ma fino a un certo punto. La sua prestazione non arriva alla sufficienza ma la Gazzetta ha apprezzato lo sforzo dell’esterno scaligero mettendogli un 6. Ma quale sforzo hanno visto?