Italia-Spagna: un rigore ci salva!




Pareggio importante degli azzurri contro una Spagna col dente avvelenato.

Bella cornice di pubblico allo Juventus Stadium pronti a sostenere l’Italia in una gara già cruciale per il girone di qualificazione ai Mondiali.

La Spagna del nuovo ct Lopetegui non vuole sfigurare cancellando l’orribile ottavo finale degli ultimi Europei.

Infatti il primo tempo è a forti tinte rosse con gli iberici subito all’attacco e  propositivi.

Dettano legge per tutti i primi 45 minuti con Iniesta in grande spolvero.

Le occasioni più pericolose arrivano dalla testa di Piquè: su un cross di Koke è stato fermato in tempo dalla difesa azzurra mentre la seconda opportunità è stata più clamorosa.

Tutto solo, doveva solo angolare la palla ma colpisce in bocca a Buffon.

Nonostante gli attacchi asfissianti, l’Italia resiste con Barzagli e Romagnoli in stato di grazia ma è povera di idee in avanti.




Il primo tempo è contrassegnato dagli infortuni da ambo le parti.

Il primo a lasciare il campo è Jordi Alba per un risentimento muscolare.

Sembra grave, invece, l’infortunio di Montolivo: probabile distorsione al ginocchio con interessamento dei legamenti per il centrocampista del Milan.

Si prospetta un lungo stop.

Nel secondo tempo arriva il meritato vantaggio degli spagnoli con Vitolo, abile a sfruttare l’uscita errata di Buffon e ad insaccare la palla in rete.

La papera di Buffon ha dato la scossa agli azzurri, finora sterili in avanti.

Ventura comincia ad effettuare i primi cambi, inserendo Immobile per Pellè con quest’ultimo che non ha preso bene il cambio.

La mossa si rivela giusta con l’attaccante laziale che comincia a creare grattacapi ai centrali difensivi spagnoli.

Ha subito l’occasione per pareggiare Immobile ma cicca un passaggio rasoterra di Florenzi.

La Spagna ha la palla del ko con Vitolo. L’esterno del Siviglia poteva concludere la partita con una doppietta ma angola troppo il pallone che sembrava già dentro.

L’Italia attacca a testa bassa alla ricerca del pareggio e lo trova grazie ad un altro neo entrato, Belotti.

La punta torinista dà una pelle d’oro ad Eder in area che, al momento di girarsi, viene steso da Sergio Ramos.

All’inizio, l’arbitro non concede il penalty ma l’arbitro di porta, meglio posizionato, ha visto il fallo del difensore spagnolo. Calcio di rigore !

Dal dischetto si presenta De Rossi il quale spiazza De Gea riportando in parità la partita a 8 minuti dalla fine.

L’Italia prova a dare l’ennesimo sgarbo agli iberici però trova poca fortuna. Finisce 1-1 una gara che per l’italia si era messa molto male contro un’ ottima Spagna. Menomale che il dischetto è stato benevolo in questa situazione




PAGELLE

ITALIA: Buffon 4,5, Barzagli 7, Bonucci 6,5, Romagnoli 6,5, Florenzi 5,5, Montolivo 5 (Bonaventura 6), Parolo 5 (Belotti 6,5), De Rossi 6,5, Pellè 5, Eder 6

SPAGNA: De Gea 6, Carvajal 6, S.Ramos 5, Piquè 5,5, J.Alba 6 (Nacho 5,5), Iniesta 6,5, Koke 6, Busquets 6, Vitolo 6,5 (T.Alcantara sv), D.Costa 5 (Morata 6), Silva 5,5.