Come sopravvivere in queste ultime 9 giornate. Istruzioni per l’uso

Ci siamo!

Manca poco alla fine di questo campionato.

Questo week end appena trascorso è stato l’ultimo senza la Serie A: sicuramente vi sarete annoiati oppure avrete seguito le partite di qualificazione ai Mondiali sperando che i vostri giocatori tornino a casa con le loro gambe e non con le stampelle.

Sono tornati tutti sani e salvi?

Se si, benissimo e quindi siete pronti ad affrontare queste 9 finali dove ogni scelta può essere giusta oppure sbagliata.

LA FORMAZIONE

Fondamentale sarà schierare una formazione con giocatori motivati e che hanno un obiettivo da raggiungere, che sia di squadra o personale.

Difficilmente ci si può affidare alla Juventus impegnata tra la Champions e la Coppa Italia.

In campionato può fare molto turn over con Higuain, forse, l’unica eccezione visto che lotta per la classifica capocannonieri.

Discorso inverso per Roma e Napoli dove le motivazioni saranno a mille per la conquista del secondo posto mentre per i posti in Europa League è guerra aperta tra Lazio, Atalanta e le 2 milanesi.

Avere Icardi, Immobile e Bacca sarà un bel vantaggio in questo rush finale.

Anche se è un po’ staccata, la Fiorentina spera di agguantare una qualificazione insperata in Europa affidandosi al bomber Kalinic.

La mancata lotta per la salvezza visti i suicidi calcistici di Pescara, Crotone e Palermo renderà complicata la scelta di determinati calciatori perché squadre che non hanno più niente da chiedere al campionato tipo Sampdoria, Udinese, Torino etc potrebbero effettuare degli esperimenti oppure faranno scendere in campo giocatori che hanno fatto tanta panchina e relegando in panchina qualche uomo chiave.

Se avete una rosa ben equipaggiata, non correrete alcun rischio.

In caso contrario, dovrete pregare e sperare di uscire indenni ad ogni giornata.

IL CALENDARIO

I giocatori dal calendario favorevole non sempre sono indice di successo e di bonus garantiti.

Questi incontri sono armi a doppio taglio: come possono portarti dei vantaggi, possono recarti dei malus inaspettati.

Fate sempre molta attenzione a chi lasciate in panchina per inserire quel calciatore dalla partita all’apparenza semplice.

A volte, il giocatore dalla gara tosta può salvarti la faccia.

I DUBBI E L’ISTINTO

DI sicuro, sarete sommersi dai dubbi che noi di Fantamaster cercheremo di risolvere per portavi alla vittoria ma se continuate ad averne, in questo caso entra in gioco l’istinto.

L’istinto è come una lampadina che si accende nella vostra testa.

Se vi sentite che un determinato giocatore farà bene, schieratelo senza pensarci su.

Attenzione che questa lampadina può avere una luce verde oppure rossa… se deciderete di seguire l’istinto, mettete in preventivo che può portarvi anche degli svantaggi.

LA FORTUNA

E’ inutile girarci intorno.

La fortuna è un elemento importante per vincere.

Senza di essa, potete pure avere uno squadrone tra le mani ma vi fregherà quello che in attacco ha Inglese e Falcinelli.

Per conquistare il primo posto, la fortuna e un po’ di conoscenza dei calciatori presenti nella lista devono andare a braccetto.

Se manca uno di questi fattori, difficilmente farete il botto.

Se durante la stagione, avete notato che si è creata un unione tra questi 2 elementi, state tranquilli che queste ultime giornate fileranno lisce come l’olio.

Concludiamo augurando a tutti i fantallenatori che utilizzano la nostra app un finale di stagione stupendo e ricco di soddisfazioni.