#IConsigliDiFantamaster per la 18esima Giornata di Serie A




PORTIERI

Ultima giornata del 2016 di Serie A senza le partite di Juventus e Milan impegnate nella Supercoppa Italiana che si disputerà venerdì a Doha.

Per chi ha Buffon, Donnarumma e Mirante, può stare tranquillo perché avrà il 6 assicurato (il 5 se utilizzate i voti della Gazzetta).

Per i coraggiosi che hanno Cordaz, niente voto d’ufficio perché squalificato.

Se non rientrate nella cerchia di quelli che hanno i portieri col 6 d’ufficio, non disperate.

Ci sono tanti estremi difensori volenterosi e che hanno voglia di fare bene.

Uno di questi è Sportiello.

Retrocesso come portiere in seconda dopo che la trattativa estiva per passare alla Fiorentina è andata in fumo, l’infortunio di Berisha lo riporta a difendere i pali della squadra orobica.

Occasione per il numero 1 atalantino per compiere un’ottima prestazione contro l’Empoli. Magari per convincere Gasperini che è lui il portiere titolare oppure per farsi notare dai quei club che hanno un disperato bisogno di un bravo portiere.

La follia Perin apre le porte a Lamanna, Tatarusanu spera di uscire indenne contro un super Napoli e Reina di non fare qualche papera.

Marchetti è tornato alla grande dall’infortunio parando il rigore ad Ilicic e non solo.

L’estremo difensore biancoceleste cercherà di confermarsi contro l’Inter a caccia della terza vittoria di fila in campionato.

Ad Handanovic toccherà fare altri straordinari vista la batteria di attaccanti e di centrocampisti con licenza di segnare di cui dispone Inzaghi.

Posavec e Bizzarri proveranno a limitare i danni delle loro difese piuttosto ballerine.

Il problema è più per il portiere abruzzese con il Pescara il quale non riesce a trovare il bandolo della matassa da mesi.

La panchina di Oddo è diventata ormai più rovente della lava.

Szczseny, superata la sconfitta allo Juventus Stadium, troverà il Chievo di un Meggiorini in ottimo stato.

Gara che può essere tranquilla per il portiere polacco ma con il rischio che possa diventare un incubo.




DIFENSORI

Questa è la giornata dove se avete la fortuna di avere difensori di Juventus, Milan, Bologna e Crotone, la difesa l’avete già bella e fatta.

Zero dubbi e zero stress però non tutti hanno questa dose di fortuna e dovranno scervellarsi per schierare la migliore difesa possibile.

La Roma non potrà contare su Manolas, out per un risentimento muscolare.

Al posto del difensore greco, verrà spostato Rudiger al centro che farà coppia con Fazio. Possibile sorpresa Mario Rui dal primo minuto.

Il difensore tedesco si è comportato abbastanza bene in un ruolo non suo contro la Juventus.

Ora che tornerà nel suo posto prediletto, non dovrebbe correre rischi nonostante il Chievo sia una bella gatta da pelare.

Dubbio Gonzalo Rodriguez per la Fiorentina.

Ha già saltato l’incontro contro la Lazio per un leggero infortunio ma per la sfida di giovedì contro il Napoli dovrebbe farcela.

Torna il messicano Salcedo nel tridente difensivo di Sousa.

Nel Napoli, da registrare il ballottaggio tra Chiriches e Maksimovic con il rumeno in forte vantaggio.

Giampaolo è tentato di confermare Palombo nel ruolo di difensore centrale al posto di un Silvestre poco concentrato per via delle voci di mercato.

Altrimenti c’è Pavlovic che è tornato disponibile dopo due mesi di stop.

Difesa quasi da inventare per l’Atalanta.

Da verificare le condizioni di Caldara, Toloi e Masiello con quest’ultimo prossimo a dare forfait per una contusione alla gamba. Ci sarà Zukanovic al suo posto.

Nessun problema per Conti, uno dei tanti gioiellini della cantera bergamasca.

Dopo aver deragliato contro la Juventus, si è rimesso sui binari contro il Milan e adesso vorrà sfrecciare contro un Empoli con le ossa rotte in difesa, out Pasqual e Zambelli.

Il Toro vuole dimenticare le batoste subite nel derby della Mole e a Napoli.

Castan è in lotta per una maglia da titolare con Moretti mentre Rossettini si è guadagnato la conferma.

Mihajlovic punterà sulla freschezza di Zappacosta e sui suoi assist per passare un sereno Natale.

Il Cagliari perde Isla per squalifica.

Probabile l’inserimento di Capuano al posto del cileno mentre il Sassuolo ritrova un pezzo di difesa con Peluso mentre gli altri pezzi (Cannavaro, Gazzola e Letschert) sono ancora indisponibili.




CENTROCAMPISTI-TREQUARTISTI

La Roma potrebbe avere defezioni importanti a centrocampo: De Rossi e Nainggolan rischiano di saltare l’incontro contro il Chievo.

Il primo è influenzato mentre il belga ha un risentimento al polpaccio.

Se entrambi dovessero saltare il match, Spalletti inserirà Paredes ed El Shaarawi schierando un 4-2-3-1.

Salah e Perotti dovranno rimettere in carreggiata una Roma ferita nell’orgoglio allo Juventus Stadium.

Il tecnico di Certaldo ha bisogno della velocità dell’egiziano e dell’estro dell’argentino.

L’Inter non potrà contare sulla generosità di Joao Mario, out per squalifica.

Oltre al portoghese, anche Felipe Melo salterà la partita contro la Lazio per squalifica. Ballottaggio Kondogbia e Banega per prendere il posto di Joao Mario con il francese favorito sull’argentino.

L’unica novità nel centrocampo laziale è il ritorno di Parolo con Cataldi che tornerà a sedersi in panchina.

Confermatissimo Milinkovic-Savic il quale sta dando grosse soddisfazioni a Inzaghi e alla Lazio.

I biancocelesti dovranno stare attenti dall’ex dal dente avvelenato: Candreva.

Sousa spera di avere a disposizione Borja Valero mentre nel Napoli, ci sarà Diawara al posto di Jorginho e verrà confermato Zielinski anzi è diventato un titolare inamovibile.

Il povero Allan dovrà farsene una ragione.

Mihajlovic è infuriato con Ljaijc, apparso svogliato nelle ultime gare.

Potrebbe partire dalla panchina a vantaggio di Boye.

Anche Baselli e Valdifiori rischiano il posto mentre Benassi e Iago Falque non corrono questo rischio.

Il tecnico serbo non vuole rinunciare al centrocampista, scuola Inter, e alla genialità dello spagnolo.

Forse Mihajlovic si sarà pentito di averlo lasciato inizialmente in panchina a Iago.

Nel Genoa, centrocampo da rivedere.

Out Veloso per una lesione al flessore e Rigoni squalificato.

Rincon non si è ancora ripreso del tutto dall’infortunio e, infine, Laxalt e Lazovic sono a rischio panchina dopo la prova scialba contro il Palermo.

Probabile occasione per Edenilson, Fiamozzi e Ntcham.

Atalanta a caccia di una vittoria che manca da due turni. Gomez e Kessie hanno le chiavi giuste per aprire le porte della difesa toscana. Kurtic potrebbe rifiatare.

Alvarez verso la bocciatura.

Non ha convinto contro il Chievo e Giampaolo darà spazio a Bruno Fernandes.

Rastelli pronto a lanciare dal primo minuto Joao Pedro.

Nonostante il rigore sbagliato contro l’Empoli, il brasiliano è fondamentale per il gioco sardo e vorrà rifarsi regalando una vittoria ai propri tifosi.




ATTACCANTI

Muriel, Nestorovski e Defrel.

Attaccanti in cerca di gol.

Dopo un ottimo inizio, stentano a trovare la via della rete.

I 3 giocatori sopracitati, hanno buone possibilità per tornare a fare il loro dovere: Muriel vorrà colpire la sua ex squadra che non ha creduto in lui, Nestorovski ha vestito i panni di assistman contro il Genoa ma il Palermo ha bisogno dei suoi gol per sperare nella salvezza, Defrel ha il compito di dare una scossa ad un ambiente dove gli infortuni sono all’ordine del giorno.

Altri attaccanti in cerca di gol sono Dzeko e Icardi.

Solo che la punta bosniaca potrebbe saltare il match contro il Chievo a causa di un’influenza.

L’attaccante argentino dovrà superare il muro De Vrij per dare la terza gioia consecutiva al popolo interista.

Si rivede Pucciarelli nell’Empoli e si giocherà il posto con Marilungo, autore di 2 assist nella partita vinta contro il Cagliari.

Le ottime prestazioni di Schick rischiano di far scivolare Quagliarella in panchina e anche Ilicic non è sicuro del suo posto.

Zarate scalpita e Sousa potrebbe concedergli una chance proprio a discapito dello sloveno.

Sfida interessante tra Belotti e Simeone. Due giovani attaccanti destinati a diventare dei grandi bomber.