#iConsigliDiFantamaster per la 12esima Giornata di Serie A




La dodicesima giornata si apre con Torino-Cagliari.

I granata affronteranno una delle peggiori difese del campionato.

Musica per le orecchie di Belotti che ha già messo Storari nel mirino.

Mihajlovic recupera Castan che riprenderà il suo posto in difesa mentre Valdifiori e Zappacosta rischiano di saltare il match contro i sardi.

Nel Cagliari, Padoin è in forte dubbio per un problema fisico. In preallarme Munari.

Rastelli sorride per il recupero di Farias che partirà dalla panchina.

L’anticipo del sabato sera vede il match tra Napoli e Lazio.

Con i partenopei che ritrovano Gabbiadini dopo i due turni di squalifica e vorrà farsi perdonare dopo l’espulsione sciagurata subita a Crotone.

Queste sono anche le partite dove Hamsik può dire la sua.

I biancocelesti si presentano con Immobile in forma straripante.

Inzaghi si affiderà anche al genio di Felipe Anderson e alla sfrontatezza di Keita.

Nella Lazio c’è da segnalare il ritorno in cabina di regia di Biglia mentre il Napoli farà un piccolo turn over con Strinic e Maksimovic favoriti su Ghoulam e Chiriches.

Pescara-Empoli è la sfida tra due squadre alla ricerca dei 3 punti che mancano da troppo tempo.

Entrambe hanno anche l’attacco in crisi d’identità, quindi ci si aspetta il risveglio di Maccarone o lo zampata del giovane Manaj senza escludere l’intraprendenza di Caprari.

Tra gli abruzzesi, tornano dal primo minuto Campagnaro, squalifica scontata, e Verre che si è ristabilito dall’infortunio.




Squalificato Brugman, spazio per Cristante.

I toscani, invece, hanno Bellusci squalificato con Barba pronto a rimpiazzarlo.

Ballottaggio tra Dioussè e Mauri per un posto a centrocampo.

Trasferta veronese per la capolista Juventus.

Allegri non avrà a disposizione Bonucci per un’elongazione dei flessori della coscia sinistra e Marchisio influenzato.

Arruolabile, invece, Pjanic che era uscito in anticipo nella gara di Champions.

Rischio panchina per Mandzukic e Khedira.

Nel Chievo, Meggiorini e Cesar sono ancora out.

Probabile spazio per Pellissier dal primo minuto al posto di uno tra Floro Flores e Inglese.

Può essere una partita dove Barzagli può comandare la difesa senza troppi patemi.

Higuain e Cuadrado potrebbero scaldare le mani a Sorrentino il quale, nella scorsa giornata, ha parato di tutto nonostante la sconfitta.

Il Milan va in Sicilia per mantenere saldo il terzo posto.

Tegola per Montella che non potrà contare su Niang.

Prima da titolare per Pasalic con Bonaventura che agirà esterno nel tridente d’attacco.

Per De Zerbi l’assenza pesante si chiama Rispoli.

Ci sarà Morganella.

Torna a disposizione Rajkovic in difesa che farà coppia con Cionek.

Bacca e Bonaventura non dovrebbero avere problemi a silurare la difesa non perfetta del Palermo ma il Milan non deve sottovalutare il macedone Nestorovski che farà di tutto per bucare l’enfant prodige della porta Donnarumma.

Si prospetta uno scontro interessante tra Genoa e Udinese. Nonostante la batosta presa a Bergamo, gli uomini di Juric godono di buona salute.

Pavoletti può creare dispiaceri ai friulani ma non è da sottovalutare un guizzo di Laxalt o Ninkovic.

Pochi dubbi per il Genoa.

L’unico è rappresentato da chi sarà il compagno di reparto di Burdisso.

Favorito Orban su Gentiletti.

Non si può dire lo stesso dell’Udinese dove Delneri ha un po’ di nodi da sbrogliare.

Potrebbero mancare Jankto e Hallfredsson per la trasferta ligure.

Probabile chance per Matos al posto di De Paul.

Il Sassuolo ha  bisogno di punti per risalire la classifica però trova un’Atalanta effervescente che non si ferma più.

Gli infortuni tempestano ancora gli emiliani.

Ricaduta per Duncan.

Lo si rivedrà a Gennaio.

In dubbio Cannavaro e Sensi.

Tra gli orobici, fuori Konko e Dramè mentre Kessiè tornerà titolare dopo la panchina contro il Genoa.

La coppia PetagnaGomez vuole ancora stupire ma dovranno superare il muro Acerbi.

La Fiorentina sta ritrovando i calciatori chiave e un gioco convincente.

Contro la Sampdoria vuole confermarsi.

Sousa recupera Vecino mentre Ilicic, Milic e Gonzalo Rodriguez potrebbero sedersi in panchina.

Scalpitano De Maio, Tello e Babacar.

Giampaolo ritrova Dodò. Praet e Alvarez insidiano Barreto e Bruno Fernandes che tanto bene hanno fatto contro l’Inter.

Il faro Borja Valero deve ancora fare il primo gol in stagione.

Contro i blucerchiati si sbloccherà ?

Stesso discorso vale anche per Ilicic.

Giudicare l’Inter in questo istante è complicato.

Panchina di De Boer saltata, squadra svagata e società abbastanza assente.

Può accadere di tutto nella gara contro il Crotone.

I calabresi sono pronti a giocare la carta Falcinelli, cresciuto nella primavera nerazzurra.

Nella panchina dell’Inter si siederà Vecchi, in attesa dell’arrivo del nuovo allenatore.

La certezza si chiama Icardi che è l’unico che gioca per il bene dell’Inter.

Potrebbe rifiatare Candreva con Eder dal primo minuto.

Nel Crotone, in dubbio Barberis, febbricitante.




Conferma per Mesbah il quale ha ben figurato contro il Chievo.

Ballottaggio Tonev-Palladino per un posto nel tridente offensivo.

Nel posticipo, la Roma si presenterà contro il Bologna con la difesa acciaccata: Manolas, Florenzi, Vermaelen, Mario Rui e Emerson out.

Per fortuna, Spalletti recupera Fazio in extremis che affiancherà Rudiger.

Torna titolare Bruno Peres dopo un mese di stop.

Nel Bologna, grave perdita per Donadoni che dovrà fare a meno di Verdi per tre mesi.

Al suo posto, ci sarà Rizzo.

In difesa, favorito Krafth per il ruolo di terzino sinistro a discapito di Mbaye mentre Sadiq insidia Floccari.

Dzeko si consiglia da solo per questa gara.

Si candidano anche Perotti e Salah per il “man of the match”.

 I felsinei sperano che Sadiq faccia un dispetto al club dov’è cresciuto calcisticamente.