#FANTABESTEMMIE: Voto del Giornalista VS Voto Statistico

Fantamaster inaugura questa rubrica dove coglieremo le differenze che ci sono tra una valutazione giornalistica e una statistica.

Il giudizio umano, a volte, non prende la gara a 360°, tralascia dei particolari che potrebbero essere basilari per dare un voto giusto e completo.

Quello statistico, invece, raccoglie tutti i dati della partita, tutti i dettagli che possono sfuggire ad un giornalista.

Certo un addetto della carta stampata non è un’automa che riesce ad immagazzinare tutti i numeri di un singolo giocatore in quella determinata partita ma le numerose lamentele dimostrano che c’è ancora qualcosa che non va.

Oggi parleremo del voto di Skriniar in Roma-Inter con i nerazzurri che sono tornati alla vittoria all’Olimpico dopo 9 anni.

Penso vi sarete domandati il perchè dell’enorme differenza che c’è tra il voto di Milano (5,5), di Napoli (6) rispetto al voto statistico (7).

La differenza sta nelle statistiche del difensore slovacco che è stato il migliore della retroguardia di Spalletti.

Skriniar è stato di gran lunga superiore al suo compagno di reparto Miranda: i Salvataggi (10 vs 6) e i Contrasti vincenti (3 vs 2) fanno la differenza in una valutazione e anche l’accuratezza dei passaggi è un dato che non viene trascurato dove l’ex Sampdoria ha raggiunto una percentuale altissima (90,2%).

In una squadra dove il possesso palla è fondamentale, la precisione di passaggi è l’elemento massimo per raggiungere risultati.

Un altro dato interessante sono gli “uno contro uno”.  

In questo, i difensori non devono assolutamente sfigurare specialmente se si gioca in una grande squadra come lnter, Milan, Juventus , Roma e Napoli.

Skriniar si è rivelato un osso duro, difficilmente gli attaccanti giallorossi sono riusciti a superarlo (2 volte su 6 ) evidenziando una grande prova di maturità.

Concludiamo con le statistiche offensive: raramente si è fatto notare sui corner, infatti non ha realizzato nessun tiro in porta o un colpo di testa.

Il voto statistico è la nuova frontiera: una valutazione più dettagliata, precisa e che non lascia nulla al caso.