I Consigli di Fantamaster per la 30esima Giornata di Serie A

PORTIERI

DONNARUMMA: partita dalle zero insidie per il portiere del Milan contro un Pescara ormai condannato alla retrocessione.
Dopo la gioia di aver esordito dal primo minuto con la maglia dell’Italia, il più giovane portiere esordiente tra l’altro, torna a difendere i pali rossoneri e dovrà abbassare del tutto la saracinesca per portare il Milan in Europa.

SZCZSENY: l’Empoli ha dato un po’ di fastidio al Napoli nella giornata precedente dimostrando di essere ancora viva.
La Roma, in particolar modo Szczseny, dovranno stare attenti ad eventuali attacchi improvvisi empolesi e farsi trovare pronti.

BUFFON VS REINA: si sfideranno 2 volte in poco meno di 4 giorni.
Una bella lotta tra veterani della porta dove vincerà colui che manterrà i nervi saldi fino al fischio finale. Non sarà semplice visti i precedenti

TATARUSANU: il portiere viola è in ottima forma. Dovrà fronteggiare gli attacchi di un Bologna ritrovato dopo mesi di buio.
Partita all’apparenza semplice ma non troppo per la Fiorentina.

SORRENTINO E RAFAEL: giocano contro squadre prossime alla retrocessione (Palermo vs Cagliari e Chievo vs Crotone).
Possono sembrare gare semplici ma occhio all’orgoglio che potrebbero cacciare le 2 compagini protagoniste di una stagione orribile.

BERISHA IN! MARCHETTI OUT!: continua il calvario per il portiere biancoceleste ancora alle prese con un problema al ginocchio. Confermato l’albanese Strakosha.
A proposito di portieri albanesi, c’è da segnalare il recupero di Berisha che potrebbe tornare a difendere i pali contro il Genoa.

SCUFFET: ci sarà ancora il portiere dell’Under 21 a difendere la porta dell’Udinese. Karnezis non ha ancora recuperato dall’infortunio al mignolo.

 

DIFENSORI

MANOLAS: la Roma ha bisogno del suo muro greco per vincere in scioltezza contro l’Empoli. Armato di cazzuola, sta già posando i primi mattoni insieme a Fazio.
Per sabato, la difesa giallorossa si preannuncia ermetica. Tempi duri per gli attaccanti toscani.

PALETTA: il Pescara dal brillante gioco offensivo made in Zeman può dare fastidio al difensore italo-argentino ma, con le dovute contromisure, può diventare il protagonista indiscusso della retroguardia rossonera.

MASIELLO: è l’elemento che non può mancare nella difesa atalantina, quel difensore che garantisce solidità e qualche volta si rende pericoloso in avanti.
Contro l’Inter si è sentita la sua mancanza, contro il Pescara la retroguardia bergamasca è stata tutta un’altra cosa grazie a lui.

ASTORI: non sarà facile affrontare un Bologna che ha ritrovato la luce con 2 vittorie consecutive. Con l’assenza di Gonzalo Rodriguez per squalifica, sarà lui a comandare la difesa viola. Un compito difficile visti i problemi in cui versa il reparto difensivo gigliato.

SITUAZIONE NAPOLI: preoccupano le condizioni di Hysaj che ha rimediato una botta al piede in un amichevole. E’ in dubbio la sua presenza contro la Juventus. Se non dovesse farcela, ci sarà Maggio. Invece non destano preoccupazioni Albiol, Koulibaly e Ghoulam pronti per la sfida di domenica sera.

SITUAZIONE JUVENTUS: sono 2 i nodi da sciogliere per Allegri. Il primo riguarda Dani Alves insidiato da Lichtsteiner, il secondo è su chi sarà il partner difensivo di Bonucci tra Chiellini e Barzagli. Entrambi i ballottaggi sono molto serrati.

CALDARA-CONTI: sosta utilissima per l’Atalanta perché ha ritrovato Caldara e Conti i quali, molto probabilmente, giocheranno contro il Genoa. Forse il terzino potrebbe partire dalla panchina perché Gasperini è intenzionato a confermare Hateboer.

DE VRIJ-LUKAKU: il difensore biancoceleste non ha partecipato alle partite della nazionale olandese a causa di alcuni problemi al ginocchio. Lo staff medico della Lazio però mostra ottimismo. Potrebbe giocare contro il Sassuolo. Discorso simile anche per il terzino belga solo che Lukaku ha una concorrenza agguerrita.

GOBBI: ancora problemi per il terzino del Chievo che resta in forte dubbio per la gara contro il Crotone. Le noie muscolari non lo lasciano in pace.

IZZO: difficilmente verrà impiegato il centrale genoano nel match casalingo contro l’Atalanta. Si allena ancora a parte e la sua convocazione è alquanto improbabile.

 

CENTROCAMPISTI-TREQUARTISTI

BIRSA: in queste partite, mette sempre il suo marchio con un assist o con un gol. Birsa si esalta contro le squadre di medio-bassa classifica diventando un vero incubo ma una grande gioia per i fantallenatori possessori del trequartista sloveno.

JOAO PEDRO: vuole fare bene contro la compagine che lo ha portato in Italia giovanissimo. Fu un’esperienza non proprio positiva quella di Palermo dove lo ricordano più per il suo animo ribelle che per il suo talento. A Cagliari, hanno visto di che pasta è fatto e la notizia che può essere convocabile per la Nazionale, può gasarlo ancora di più.

PERISIC: croce e delizia dell’Inter. Nell’ultima gara è stata una croce viste le innumerevoli occasioni sprecate dal croato che potevano portano i nerazzurri in trionfo nel difficile campo dell’Olimpico di Torino. Contro la Sampdoria, vuole farsi perdonare e deliziare i suoi tifosi dal palato fine.

PAROLO: la Lazio ha tanti elementi di spicco a centrocampo ma Parolo rimane quello che può risolverti la gara con un semplice inserimento. E’ come se avesse un dono, un’abilità che lo rende quasi unico, un centrocampista che tutte le squadre vorrebbero. Una sua zampata vincente può castigare il Sassuolo.

PJANIC: la Juventus ha bisogno di una prova super del bosniaco. Nelle gare importanti è come se sparisse, è giunta l’ora di voltare pagina e di cominciare a fare la differenza anche in gare dal grande appeal.

KHEDIRA: sollievo bianconero che potrà contare sul centrocampista tedesco contro il Napoli. Khedira si era fatto male in allenamento con la nazionale tedesca ma l’infortunio si è rivelato poco conto.

DE ROSSI KO! OCCASIONE GRENIER: le gare delle nazionali mietono sempre delle vittime, tra queste c’è De Rossi. Il centrocampista giallorosso ha subito una botta alla schiena nell’amichevole contro l’Olanda.
Salterà l’Empoli per essere disponibile nel derby di ritorno di Coppa Italia.
L’infortunio di De Rossi spalanca le porte a Grenier che tanto bene ha fatto a Palermo.

BROZOVIC: il croato si è ripreso dalla botta rimediata nella gara di qualificazione ai mondiali della Croazia e vuole tornare ad essere protagonista con la maglia dell’Inter. Lotta aperta con Banega per la conquista della maglia da titolare.

BERNARDESCHI: la caviglia continua a causare problemi per il trequartista viola.
Rischia di non essere disponibile contro il Bologna.
Favorito Saponara a prendere il posto del numero 10 viola.

SUSO: l’esterno spagnolo prova ad essere disponibile per domenica contro il Pescara. Le speranze sono ridotte a un lumicino ma mai dire mai.

 

ATTACCANTI

DZEKO: la difesa dell’Empoli non dovrebbe essere un problema superarla per Dzeko.
Forse Skorupski potrebbe negargli qualche gioia ma la voglia di sorpassare Belotti nella classifica capocannonieri è tanta. Il Gallo è avvisato

DEULOFEU: il Milan ha un gioiello tra le mani. Non fa sentire la mancanza di Bonaventura anzi i tifosi rossoneri non notano la differenza.
Si è subito integrato negli schemi di Montella ed è diventato un’autentica spina nel fianco.
A Pescara può far molto male alla retroguardia abruzzese.

ICARDI: ha recuperato dalla botta subita in allenamento ed è carico a mille per questo rush finale. L’Inter è obbligata a fare bene per tenere a debita distanza i cugini rossoneri e provare la qualificazione quasi impossibile in Champions.
Icardi è costretto a fare gli straordinari.

KALINIC: la salvezza della Fiorentina.
Se i viola possono ancora sperare alla qualificazione in Europa League, il merito è dell’attaccante croato.
Contro il Bologna, può confermare il suo momento positivo.

BACCA o LAPADULA?: il dilemma che tormenta Montella.
L’allenatore rossonero non vuole togliere un Lapadula che è stato prezioso nella gara prima della sosta contro il Genoa ma Bacca è Bacca.
In queste partite, il colombiano può esaltarsi.

PJACA&DYBALA: fulmine a ciel sereno per la Juventus che perde l’attaccante croato.
La rottura del legamento crociato anteriore mette fine alla sua stagione.
Per fortuna, Dybala ha recuperato anche grazie all’Argentina che lo ha risparmiato contro la Bolivia.

DEFREL: la caviglia sinistra torna ad affliggere l’attaccante del Sassuolo.
La sua presenza contro la Lazio è in forte dubbio.
In preallarme Matri.

BORRIELLO: filtra ottimismo sulle condizioni di Borriello.
L’attaccante dei sardi sta smaltendo l’infortunio che lo ha tenuto fuori per un paio di settimane.
Probabile il suo ritorno in campo dal primo minuto con Sau in panchina.

THEREAU OUT!: pessime notizie per Delneri il quale non potrà contare sull’attaccante francese a causa di un affaticamento muscolare.
Al fianco di Duvan Zapata, ci sarà Perica.

LJAIJC: rapporto ai minimi storici tra Ljaijc e Mihajlovic con l’allenatore serbo pronto a relegarlo in panchina per dare spazio a Iturbe che sta tornando a piccoli passi quel talento visto a Verona.

MILIK: tempi duri per l’attaccante polacco con Sarri che non vuole assolutamente rinunciare al tridente leggero.
Ennesima panchina si prospetta per Milik.