I Consigliati per la 37esima Giornata di Serie A

PORTIERI

  • DONNARUMMA: Il Milan avrà di fronte un Bologna che non ha più niente da chiedere al campionato.
    L’occasione per tornare alla vittoria per i rossoneri dopo un mese è ghiotta e per Donnarumma potrebbe essere la prima partita abbastanza tranquilla dopo alcune gare molto complicate.

  • CONSIGLI VS RAFAEL: sfida tra 2 portieri in ottima forma.
    Tra rigori respinti e parate decisive stanno facendo le fortune di Sassuolo e Cagliari.
    Gli attaccanti di entrambe le squadre dovranno sudare 7 camicie per segnare.

  • SKORUPSKI: le parate del portiere polacco possono risultare decisive in una gara difficile come quella contro l’Atalanta.
    I bergamaschi hanno ormai raggiunto il loro obiettivo ma daranno comunque filo da torcere alla retroguardia toscana.

  • SZCZSENY: la Roma farà una partita attenta e concentrata a Verona per evitare brutte sorprese.
    L’estremo difensore giallorosso dovrà solo fare il suo dovere e di non sottovalutare il duo d’attacco clivense Pellissier-Inglese.

  • SCUFFET: Delneri concederà un’altra chance al giovane portiere e se la merita.
    Non sono passate inosservate le ottime parate fatte a Crotone, ora le insidie si chiamano Muriel e Schick, 2 belle gatte da pelare che non spaventano Scuffet.

DIFENSORI

  • MANOLAS: il difensore centrale greco, nelle partite che contano, raramente fallisce.
    Il Chievo non sarà la Juventus ma è una squadra da non prendere sottogamba.
    Con Manolas, la Roma dormirà sogni tranquilli.

  • ACERBI: contro l’Inter, è stato un autentico muro e ha annullato Icardi con una semplicità disarmante. Borriello è avvisato.

  • WIDMER: uno dei pochi a salvarsi nella trasferta nefasta di Crotone.
    Può fare la differenza contro la difesa blucerchiata il quale sembra già in versione vacanziera.

  • KOULIBALY: ha eliminato Belotti, adesso ha messo nel mirino Kalinic.
    Il difensore senegalese è ormai il padrone della difesa partenopea e l’amministra con una tranquillità da veterano.

  • BENATIA: il probabile turn over difensivo che applicherà Allegri spiana la strada a Benatia il quale ha sempre risposto “presente” quando è stato chiamato in causa.
    Occhio alle sue abilità offensive.
    Se avrà la possibilità di scendere in avanti, sa come colpire.

CENTROCAMPISTI-TREQUARTISTI

  • EL KADDOURI: il suo talento e il suo estro saranno fondamentali per sconfiggere l’Atalanta e per raggiungere una sudata salvezza.
    L’importante è che non ripeta la gara fatta a Cagliari altrimenti per l’Empoli sarà molto dura conquistare la vittoria.

  • HAMSIK: queste sono le sue partite dove si esalta e toglie le castagne dal fuoco al Napoli.
    La Fiorentina è in ripresa dopo l’ultima vittoria contro la Lazio e il sesto posto, occupato dal Milan, dista solo un punto.
    I viola creeranno una sorta di gabbia per bloccare il centrocampista slovacco ma potrebbe rivelarsi un lavoro inutile.

  • STROOTMAN: dopo 2 turni di squalifica, tornerà a riprendersi il centrocampo giallorosso.
    In sua assenza, la Roma se l’è cavata egregiamente però, in questi ultimi 2 turni, bisognerà utilizzare l’artiglieria pesante.
    Strootman è pronto a sparare i primi colpi per rompere il muro gialloblu.

  • CANDREVA: il fatto che giochi contro la sua ex squadra potrebbe motivarlo a fare bene. L’esterno nerazzurro è reduce da 2 gare disastrose e vorrebbe chiudere dignitosamente questo primo campionato con l’Inter con più ombre che luci.
    Magari segnando un gol che porti una gioia al popolo nerazzurro stanco di soffrire.

  • JANKTO: apparso spento nelle ultime partite, può riaccendere la fiamma del suo talento contro la Sampdoria.
    Il calo del centrocampista ceco ha colpito l’Udinese il quale ha perso lucidità in fase d’impostazione e fisicità.
    E’ giunta l’ora di rimettersi in marcia per regalare la vittoria ai tifosi friulani nell’ultima gara casalinga della stagione.

ATTACCANTI

  • EDER: sarà l’attaccante brasiliano a guidare l’attacco nerazzurro vista l’assenza per infortunio di Icardi.
    Contro il Sassuolo, è stato l’unico a crederci alla rimonta ma il resto della squadra non l’ha seguito.
    Ha i mezzi per mettere in difficoltà la difesa biancoceleste.

  • SALAH: con Dzeko non ancora al 100%, dovrà vestire i panni del bomber.
    E’ stato un assistman con i fiocchi nell’ultimo turno di campionato contro la Juventus.
    Dopo aver usato il fioretto, adesso bisognerà colpire di sciabola per chiudere subito la pratica Chievo.

  • BERARDI: non ha segnato alla sua squadra del cuore ma ha comunque recato un dispiacere all’Inter con un assist al primo gol di Iemmello.
    Contro il Cagliari, non sarà tenero e, oltre a sfornare assist, vuole tornare a fare gol.

  • BELOTTI: crolla sul più bello la punta granata.
    Non realizza un gol da 3 turni e ha perso il primo posto nella classifica capocannonieri, adesso occupato da Dzeko.
    Per riprendere il trono dei bomber della A, Belotti dovrà essere spietato contro un Genoa alla disperata ricerca di punti salvezza.

  • NESTOROVSKI: è a digiuno di gol da febbraio.
    Forse la difesa del Pescara facilmente perforabile, può regalargli un momento di gloria.