I Consigliati per la 34esima Giornata di Serie A

PORTIERI

  • TATARUSANU: contro l’Inter non è stato impeccabile, così come la difesa della Fiorentina.
    Un Palermo ormai prossimo alla retrocessione in B potrebbe rendergli la vita semplice, una piccola vacanza anticipata in Sicilia per il portiere rumeno.
  • RAFAEL: ottimo momento per il portiere del Cagliari il quale domenica scorsa ha neutralizzato il rigore calciato da Thereau.
    Nonostante il Pescara sia matematicamente retrocesso, può creare qualche insidia all’estremo difensore sardo.
    Rafael si farà trovare pronto.

  • LAMANNA: forse sta arrivando la giornata dove non subirà un’imbarcata.
    Il Chievo sembra aver tirato i remi in barca dopo aver raggiunto l’obiettivo salvezza però l’attenzione per il portiere genoano dovrà essere sempre al massimo.

  • SZCZSENY VS STRAKOSHA: non sarà una partita semplice per entrambi i portieri.
    Il derby è una partita dove anche gli estremi difensori possono decidere l’incontro in positivo o in negativo.
    Una parata miracolosa o un errore goffo sono dietro l’angolo.

  • HANDANOVIC: la difesa nerazzurra è un colabrodo e lo sloveno lo sa benissimo.
    Il Napoli è l’avversario peggiore che gli potesse capitare.
    Deve sperare in una giornata del tridente leggero partenopeo.

DIFENSORI

  • BRUNO ALVES: non è stata una stagione alquanto brillante per il difensore portoghese.
    Ci si aspettava di più dall’alto della sua esperienza internazionale.
    L’attacco pescarese non dovrebbe procurargli grossi grattacapi.
    Cercherà di rendersi pericoloso con le sue punizioni calciate di potenza.

  • ASTORI: bene ma non benissimo nell’ultimo turno di campionato.
    Il gol ha salvato Astori da una prestazione  non eccezionale.
    Può farsi perdonare a Palermo con una gara attenta e senza sbavature.

  • PASQUAL: il terzino viaggia come il suo Empoli, ovvero come un treno senza sosta.
    Dopo un paio di acciacchi che lo hanno frenato, sta tornando quell’esterno fondamentale in entrambi le fasi.
    Contro un Sassuolo che soffre sulle fasce, può fare quello che vuole.

  • PALETTA: le non perfette condizioni fisiche di Romagnoli, potrebbe riportarlo a fare coppia con Zapata.
    Contro le piccole squadre, ha mostrato insicurezza (vedi contro il Pescara) però la partita di Crotone può segnare una svolta per il difensore italo-argentino.
    Forse questa sarà la volta buona che non combinerà cappellate.

  • MASINA: se non dovesse recuperare Verdi, Masina potrebbe giocare in un ruolo insolito, quello dell’attaccante esterno.
    Raramente Donadoni lo ha schierato così avanti anzi non lo ha mai utilizzato lì.
    Può rivelarsi una piacevole sorpresa sia per il Bologna che per i fantallenatori possessori del terzino emiliano.

  • ROMA VS LAZIO: possono fioccare molti cartellini gialli e anche un paio di rossi.
    Se avete difensori di Roma-Lazio, pensateci su un paio di volte.
    Il derby di Roma è sempre stata una gara nervosa e tesa dove anche il più tranquillo può perdere la testa.

  • DIFESA JUVENTUS: non ci sarà un turn over massiccio.
    Forse solo uno tra Bonucci e Chiellini rifiaterà con Rugani in pole per partire dal primo minuto contro l’Atalanta.

CENTROCAMPISTI-TREQUARTISTI

  • EL KADDOURI: è un momento magico per il trequartista marocchino e sembra non finire mai.
    Da quando è arrivato ad Empoli, non ha sbagliato una sola gara.
    Ha trovato l’ambiente giusto dove far sprigionare il suo talento e la squadra toscana può solo trarne vantaggi.
    Se la salvezza è a un passo, il merito è anche di El Kaddouri.

  • JOAO PEDRO: stavolta non c’è la febbre che a Udine lo ha visibilmente penalizzato.
    Il Pescara può trasformarsi nell’avversario perfetto per compiere altri gol importanti, magari ripetere una doppietta come quella contro il Chievo, oppure fornire assist a profusione per i compagni di squadra, specialmente per Borriello il quale vuole arrivare a 20 reti in campionato.

  • LAXALT: a piccoli passi, sta tornando quel giocatore che ha fatto faville ad inizio stagione per poi sparire col passar delle giornate.
    Forse è stato uno dei pochi che ha recepito il messaggio di Juric, quello di finire dignitosamente il campionato giocando le partite restanti con il coltello tra i denti.

  • IAGO FALQUE’: dopo quasi 3 mesi di digiuno, è tornato al gol.
    Abituati a vederlo sfornare bonus a ripetizione, ha fatto uno strano effetto questa battuta d’arresto.
    Per fortuna, è terminato questo momento nero e contro la Sampdoria ci sono buone possibilità che lo spagnolo possa ripetersi.

  • DE PAUL: può colpire la fragile difesa del Bologna con i suoi tiri ben angolati e a fulmicotone.
    La fase di studio del campionato italiano è conclusa e ha ormai capito cosa bisogna fare per diventare protagonisti nella nostra Serie A.

  • LOCATELLI: dategli una chance al ragazzo prodotto del vivaio Milan.
    La sua vivacità potrebbe risultare utile per dare una scossa al Milan dopo il tracollo casalingo contro l’Empoli.

  • BERNARDESCHI: non è al meglio però il Palermo può riaccendere il suo talento, ora spento a causa dei continui problemi alla caviglia.
    Sousa proverà a recuperarlo sia sul piano fisico che su quello mentale, attualmente distrutto visto il rigore sbagliato contro l’Inter.

  • PERISIC-HAMSIK:  l’esterno croato è stato uno dei pochi a salvarsi nella debacle nerazzurra di Firenze.
    La sua velocità può mettere in difficoltà la retroguardia partenopea. Hamsik, invece, vuole cancellare l’orrore compiuto a Reggio Emilia.
    L’Inter sta diventando la sua vittima preferita, Pioli dovrà ingabbiare lo slovacco come si deve.

ATTACCANTI

  • BORRIELLO: non gli basta l’aver raggiunto le 15 reti in campionato con la maglia del Cagliari.
    Vuole arrivare a tutti costi a farne 20.
    Il Pescara retrocesso potrebbe dargli una grossa mano.

  • BABACAR: ha fatto 30 con l’Inter, vuole fare 31 con il Palermo.
    La squalifica di Kalinic è stata una manna per l’attaccante senegalese che sta sfruttando al meglio l’opportunità.
    Se dovesse fare un’altra doppietta, non ci stupirebbe affatto.

  • DEULOFEU: dai suoi piedi e dalle sue giocate può ripartire il Milan.
    La trasferta di Crotone può nascondere tante insidie, spetterà all’esterno iberico spazzare via tutti i problemi e le incertezze che annebbiano la mente dei calciatori rossoneri.

  • ATTACCO NAPOLI: Mertens, Callejon e Insigne possono trasformare la serata della difesa nerazzurra in un incubo ad occhi aperti.
    Salvo cambi dell’ultimo minuto (Milik), il tridente leggero del Napoli prenderà la scena nella Scala del calcio.

  • SIMEONE: la difesa all’acqua di rose del Chievo può definitivamente sbloccare il Cholito che con la Juventus è rimasto a secco.
    Il Genoa ha bisogno delle sue reti per uscire dalle acque torbide della zona retrocessione.
    E’ a distanza di sicurezza, 6 punti,  ma ci vuole la vittoria scacciapensieri.

  • BACCA o LAPADULA?: si ripropone il grande dubbio che attanaglia i pensieri di Montella.
    Ancora una volta, è un testa a testa tra i 2 attaccanti.
    Forse Lapadula potrebbe di nuovo spuntarla visto il momento non proprio splendido di Bacca.

  • DZEKO VS IMMOBILE: che battaglia!
    Avrà la meglio quello più in forma e che riuscirà ad essere calmo durante il match il quale sarà sicuramente teso.
    La calma gioca a sfavore per Dzeko, uscito nervoso contro il Pescara.
    Spalletti spera che la rabbia agonistica del suo attaccante sarà positiva.