I Consigli di Fantamaster per la 29esima Giornata di Serie A




PORTIERI

  • TATARUSANU: con le ultime buone prestazioni, il portiere rumeno ha allontanato l’urugano Sportiello che minacciava la sua titolarità.
    Contro Atalanta e Cagliari, è stato provvidenziale salvando a più riprese la Fiorentina.
    Contro il Crotone ormai spacciato, potrebbe concedersi una giornata di totale relax

 

  • BERISHA E LE 7 SCOPPOLE: domenica scorsa il portiere orobico ne ha viste di tutti i colori.
    Le 7 reti subite potrebbero aver minato la tranquillità a Berisha abituato a ben altri risultati e non a batoste simili.
    Il Pescara dall’atteggiamento propositivo può insidiarlo ma non dovrebbe correre grossi rischi.

 

  • IL RITORNO DI SCUFFET: l’infortunio di Karnezis spalanca le porte a Scuffet.
    Il portiere greco resterà fermo per 2 settimane a causa di una lussazione al mignolo.
    Occasione per il talento di casa che torna a difendere i pali dell’Udinese dopo quasi 2 anni.

 

  • DONNARUMMA: abbiamo esaurito gli aggettivi per descrivere questo ragazzo.
    Contro la Juventus, ha salvato di tutto e di più e stava anche per parare il rigore calciato da Dybala.
    Donnarumma dovrà stare attento a Simeone desideroso di tornare al gol.
    L’attaccante argentino è a digiuno da parecchie settimane.

 

  • VIVIANO E MARCHETTI OUT!: niente Juventus per Viviano.
    Il portiere blucerchiato è squalificato per un turno.
    Al suo posto, giocherà Puggioni.
    Continua il calvario di Marchetti il quale non riesce a recuperare dagli acciacchi.
    Sempre in preallarme Strakosha.

 

  • CONFERMATO RAFAEL: Rafael ha convinto contro la Fiorentina e sarà titolare anche contro la Lazio.
    Niente da fare per Gabriel che paga la pessima prestazione offerta contro l’Inter.

 

  • BOCCIATO FULIGNATI: l’esperimento Fulignati non ha funzionato al Palermo.
    Diego Lopez ha provato la riserva di Posavec ma si è rivelato un flop.

 

DIFENSORI

  • CALDARA: la partita agghiacciante contro l’Inter non cancella quanto di buono ha fatto Caldara in questa stagione.
    Capitano le giornate dove tutto va storto.
    Il ragazzo può rifarsi contro il Pescara, magari segnando un gol.

 

  • ALBIOL: messo a riposo da Sarri dopo la débâcle contro il Real, ad Empoli Albiol sarà fresco come una rosa.
    Il difensore spagnolo ha ancora gli incubi pensando a Sergio Ramos, in Toscana non ci sono giocatori dalle caratteristiche simili al numero 4 del Real.
    I giocatori da fermare sono decisamente alla portata per Albiol.

 

  • ASTORI: un leggero momento di appannaggio per Astori dopo un ottimo inizio.
    Paga la stagione non proprio positiva del suo compagno di reparto Gonzalo Rodriguez però Astori è l’unico della difesa viola a dare soddisfazioni a Sousa.
    In Calabria la partita non è proibitiva anzi è a basso indice di pericolosità.

 

  • DIFESA MILAN: ancora out Abate.
    Difficilmente recupererà per l’anticipo del sabato sera contro il Genoa.
    Squalificato Romagnoli con il probabile ritorno di Vangioni tra i titolari ma c’è Calabria che scalpita.

 

  • GASTALDELLO: il Bologna ritrova il suo centrale difensivo titolare che farà coppia con uno tra Maietta e Helander.
    Viste le squalifiche di Torosidis e Masina, Donadoni adatterà Oikonomou sulla fascia destra, a sinistra agirà Krafth.

 

  • DE VRIJ: uscito a fine primo tempo contro il Torino per un problema al ginocchio, il difensore olandese ha tranquillizzato tutti affermando che il problema è meno serio del previsto.
    La sua presenza a Cagliari rimane in dubbio.

 

  • DIFESA JUVENTUS: altra rotazione in arrivo per la Juventus.
    Dani Alves andrà in panchina per dare spazio a Lichtsteiner mentre uno tra Chiellini e Rugani prenderà il posto dell’acciaccato Benatia.
    Torna Alex Sandro.

 

  • PERES E EMERSON OK!: meno grave del previsto l’infortunio occorso a Bruno Peres.
    Sarà disponibile contro il Sassuolo ma potrebbe parcheggiare in panchina.
    Al contrario, Emerson tornerà ad occupare la sua fascia di competenza.




CENTROCAMPISTI-TREQUARTISTI

  • NAINGGOLAN: il centrocampista belga sta vivendo forse la miglior stagione della sua carriera.
    Registra sempre grandi prestazioni anche quando la Roma stecca clamorosamente.
    Un Sassuolo in crisi d’identità potrebbe essere la sua prossima vittima.

 

  • JANKTO: il centrocampista slovacco ha superato l’esame “sostituto di Fofana”.
    Prova a 360° di Jankto a Pescara dove sia sul piano difensivo che quello offensivo è stato encomiabile.
    Ha buone possibilità di ripetersi contro il Palermo.

 

  • SAPONARA: è in ballottaggio con Ilicic ma Saponara può fare più al caso di Sousa.
    Può risultare più incisivo dello sloveno che, a volte, pare scenda in campo svogliato.
    Il trequartista ex Empoli ha i mezzi per spaccare la partita se questa dovesse presentare delle difficoltà.

 

  • GOMEZ: El Papu ha il dente avvelenato.
    Non ha digerito il 7-1 contro l’Inter e non vede l’ora di scaricare la rabbia con la prima squadra che avrà di fronte.
    Povero Pescara.

 

  • LOCATELLI: con la squalifica di Sosa, è lui il candidato a prendere il posto dell’argentino. Tutto dipenderà dagli acciacchi che affliggono il giovane centrocampista rossonero altrimenti spazio a Bertolacci.

 

  • BROZOVIC: potrebbe tornare dal primo minuto il centrocampista croato.
    A farne le spese è Kondogbia.
    Altra panchina per Joao Mario visto l’ottimo momento di forma di Banega.

 

  • BIGLIA-MILINKOVIC SAVIC: l’argentino è in forte dubbio per una contusione al ginocchio.
    Difficile un suo recupero per la sfida contro il Cagliari mentre è sicura l’assenza del serbo per squalifica.
    Ci sarà l’arretramento di Lulic con Keita che ritroverà il posto da titolare.
    Al posto di Biglia, spazio al baby Murgia.

 

  • PEROTTI: sorride Spalletti che potrà contare sul trequartista argentino.
    Probabile la sua presenza dal primo minuto contro il Sassuolo

 

  • MARCHISIO: scalpita “il Principino”.
    Allegri potrebbe inserirlo nell’11 titolare contro la Sampdoria a discapito di Khedira, apparso stanco dopo il match di Champions League.




ATTACCANTI

  • KALINIC: l’eroe di Firenze che salva i viola al 93’ da un pareggio contro il Cagliari che poteva alimentare un’accesa contestazione.
    La rete nel finale ha sedato gli animi furenti dei fiorentini, un calmante arrivato al momento giusto.
    Contro il Crotone, il dottor Kalinic dovrà somministrare altri tranquillanti sotto forma di gol per evitare un altro ritorno alla contestazione.

 

  • LAPADULA: “quando il gatto non c’è, il topo balla”.
    L’assenza di Bacca può sortire questo effetto a Lapadula che ha la ghiotta occasione di fare gol decisivi per far raggiungere la qualificazione in Europa League al Milan.

 

  • THEREAU: ha brillantemente recuperato dagli infortuni che lo hanno attanagliato negli ultimi tempi.
    Buona prova in Abruzzo condita da un gol, contro il Palermo vuole confermarsi.
    Magarì firmando più di un gol

 

  • BELOTTI: prova dura per il Gallo che troverà un Inter galvanizzata dall’exploit contro l’Atalanta.
    Tolto il neo sul gol di Freuler, la difesa nerazzurra si è rivelata ermetica, quasi un bunker.
    Belotti dovrà usare l’artiglieria pesante per abbattere il muro interista

 

  • DESTRO: ha ripreso a segnare a Reggio Emilia dopo mesi di pieno anonimato.
    Ora i tifosi del Bologna sperano che adesso segni con più costanza.
    Il Chievo è un avversario ostico ma le opportunità per bucare la difesa clivense, orfana di Dainelli, capiteranno.
    Destro è avvisato.

 

  • PETAGNA: il piccolo grande Petagna può colpire la difesa del Pescara non proprio una sicurezza.
    Garantisce sempre prestazioni generose dando una mano anche in difesa ma la punta deve anche saper segnare.

 

  • NESTOROVSKI: possessori di Nestorovski potete stare tranquilli.
    Non desta preoccupazione l’infortunio dell’attaccante macedone.
    Scenderà in campo a Udine.