I Consigli di Fantamaster per la 27esima Giornata di Serie A

PORTIERI

  • HART: Probabile giornata da “clean sheet” (porta inviolata) per il portiere inglese del Torino. Il Palermo proverà ad insidiare i granata con il suo bomber Nestorovski ma il britannico sta vivendo un buon momento di forma. Sarà dura fargli gol.
  • CONSIGLI-VIVIANO: partite all’apparenza semplici per entrambi i portieri ma da non sottovalutare. Nonostante la classifica deficitaria, Crotone e Pescara possono comunque dare filo da torcere. Un po’ di attenzione non guasta mai.
  • REINA VS SZCZSENY: Il portiere del Napoli ha ancora il nervosismo in corpo dopo la semifinale di Coppa Italia finita in malo modo contro la Juventus. Non deve trasmettere la rabbia alla difesa altrimenti è prevedibile un altro risultato nefasto. Per il polacco, massima attenzione sulle imprevedibili giocate di Mertens e Insigne. Stesso discorso vale anche su Callejon che ha quasi sempre fatto centro contro i giallorossi.
  • SITUAZIONE MARCHETTI: Il portiere biancoceleste ha recuperato e giocherà il posticipo serale di domenica contro il Bologna. Strakosha tornerà a fare il dodicesimo.

 

 

DIFENSORI

  • ACERBI: partita impeccabile contro il Milan anche se il suo Sassuolo è uscito sconfitto. Il difensore neroverde ha spiccato contro la sua ex squadra e vuole continuare il trend positivo a Crotone. Conosce perfettamente Falcinelli visto che sono stati compagni di squadra fino alla scorsa estate quindi non ci dovrebbero essere problemi per lui e per la retroguardia degli emiliani.
  • ZAPPACOSTA: oscurato da Bruno Peres nella scorsa stagione, quest’anno è sbocciato il fiore Zappacosta che rischiava di appassirsi in panchina. Mihajlovic è riuscito a recuperarlo e a renderlo un terzino affidabile oltre che a un esterno a servizio della squadra. Il gol manca da parecchio in casa Zappacosta. A Bergamo, andava in rete con costanza cosa che a Torino non hanno ancora visto. Forse il Palermo potrebbe sbloccarlo.
  • PALETTA: il faro della difesa rossonera. Nonostante alcune uscite vuote, resta la sorpresa della retroguardia milanista. Da fare il panchinaro, si è guadagnato il posto da titolare grazie a prestazioni formidabili. Contro un Chievo spuntato in avanti, può avere vita facile anche se giocare contro la squadra di Maran non è mai facile.
  • ROMA vs NAPOLI: partita difficile per entrambe le difese reduci da una sconfitta nelle semifinali di Coppa Italia. Molto dipende da chi si riprenderà per prima dalla batosta, chi avrà lucidità e nervi saldi in una gara d’importanza vitale. Sarri dovrà recuperare Koulibaly sul piano mentale, apparso impacciato contro la Juventus mentre Spalletti spera soltanto che la sconfitta nel derby sia stato un semplice incidente di percorso.
  • JUVENTUS: ancora turnover in casa bianconera. Adesso è il turno di Bonucci che dovrebbe rifiatare e dare spazio a uno tra Barzagli e Benatia. Anche Lichtsteiner rischia di scivolare in panchina con Dani Alves dal primo minuto. Confermati Chiellini e Alex Sandro per la trasferta friulana.
  • INFORTUNI & RECUPERI: Torna Miranda dopo la squalifica. Si è sentita la sua mancanza nella difesa nerazzurra. Recuperato a pieno regime De Vrij tra le file biancocelesti. L’olandese ha ben figurato nel derby di Coppa Italia. Donadoni cerca di recuperare uno tra Gastaldello e Maietta. Se non dovessero farcela, i centrali felsinei saranno Helander e Oikonomou.

CENTROCAMPISTI-TREQUARTISTI

  • SUSO: gli è mancato il gol contro il Sassuolo. Ci è andato vicino per 2 volte ma la sfortuna ci ha messo lo zampino. Il trequartista spagnolo continua ad essere l’elemento imprescindibile nello scacchiere di Montella, specialmente dopo il grave infortunio occorso a Bonaventura. Opportunità contro il Chievo per ritrovare la strada verso il gol oppure semplicemente un paio di assist per i compagni.
  • BASELLI: sta tornando il Baselli d’inizio stagione, quello devastante e a servizio della squadra. L’assist al bacio per il secondo centro di Belotti conferma il ritorno del numero 8 granata dopo un periodo buio. Le strigliate di Mihajlovic e la tanta panchina hanno dato la scossa necessaria al centrocampista che sembrava perso.
  • MILINKOVIC-SAVIC: è sorprendente la crescita di questo ragazzo. Ha solo 20 anni e gioca come se ne avesse 30. La rete al derby è solo l’ennesima perla di una stagione favolosa per il centrocampista serbo. Non sarà semplice l’incontro contro un Bologna affamato di punti ma se la Lazio conferma la prestazione contro la Roma e, soprattutto, Milinkovic mantiene quello spirito, può chiudere la pratica senza troppi patemi.
  • PERISIC: uno dei pochi a salvarsi nel nefasto match contro la Roma. L’assist ad Icardi è stato un raggio di sole per Pioli in una giornata piena di nuvole. A Cagliari, sarà fondamentale l’apporto dell’esterno croato per portare a casa i 3 punti utili per riavvicinarsi alla zona Champions League.
  • SQUALIFICHE: Pesante assenza per l’Atalanta che dovrà fare a meno di Kessiè, espulso contro il Napoli. Al suo posto, giocherà Cristante. Primo gol per Saponara con la maglia della Fiorentina e prima squalifica. Non ci voleva l’ammonizione dell’ex Empoli viste le probabili assenze in casa viola. Mancheranno anche Pellegrini e Benassi in questo turno di campionato.
  • INFORTUNI & RECUPERI: nella Fiorentina tengono banco le situazioni di Bernardeschi e Ilicic. Entrambi sono in forte dubbio per la trasferta di Bergamo. Timide sono le possibilità di vedere il 10 viola nella lista dei convocati. Brozovic non è ancora al 100% ma Pioli non riesce a fare a meno del croato. Probabile conferma nell’undici titolare insieme a Kondogbia anche se c’è Banega che scalpita. Torna Missiroli nel Sassuolo che prenderà il posto dello squalificato Pellegrini.

ATTACCANTI

  • BELOTTI: i rigori non sono il suo forte, per il resto comincia a non avere rivali. Salva il Torino nella difficile trasferta di Firenze e si porta a 19 reti nella classifica capocannonieri a braccetto con Higuain e Dzeko. Marcia inarrestabile quella del “Gallo” il quale adesso dovrà dare un dispiacere alla sua ex squadra, il Palermo, per raggiungere l’Olimpo dei bomber.
  • MURIEL: la difesa del Pescara può essere un invito a nozze per le caratteristiche fisiche e tecniche del colombiano. La velocità di Muriel può creare molti problemi alla tipica retroguardia zemaniana il quale lascia ampi spazi. Salvo imprevisti, ci sarà da divertirsi per la Sampdoria
  • ICARDI: torna dalla squalifica e riprende a fare il suo mestiere: quello del bomber. La rete contro la Roma è servita a poco ma è stata la dimostrazione che l’assenza dell’argentino si è avvertita negli ultimi 2 turni in casa Inter. A Cagliari ci sarà la prima di 12 finali per provare ad acciuffare una qualificazione in Champions, ora molto complicata. Ci vuole un super Icardi per tagliare quel traguardo.
  • DZEKO vs MERTENS: Il gigante buono contro il folletto belga. Un Davide contro Golia versione calcistica. Sfida interessante tra i giocatori più prolifici della nostra Serie A anche se la stanchezza comincia a farsi sentire. Gli impegni ravvicinati stanno rallentando entrambi: il bosniaco è reduce da una prova sottotono in Coppa Italia mentre il belga ha steccato clamorosamente contro l’Atalanta. Il match di sabato può confermare il momento no oppure dare una svegliata a uno dei due bomber.
  • BERARDI-BACCA: continuate a dare fiducia a questi 2 ragazzi. L’attaccante neroverde vuole cancellare il pessimo rigore calciato contro il Milan. L’aria di casa potrebbe rigenerare il numero 25 del Sassuolo. Il rigore scivolato ha risvegliato Bacca ma manca ancora il gol su azione. Nella scorsa giornata ci era riuscito, peccato che era in fuorigioco. Ritenta ! Sarai più fortunato contro il Chievo.
  • IL LETARGO DI SIMEONE: ci eravamo troppo abituati alle gare eccezionali del “cholito”. Adesso sta vivendo un momento di calo allarmante. Mandorlini proverà a scuoterlo perché al Genoa manca la vittoria da troppo tempo e ad Empoli, l’occasione è ghiotta.