I Consigli di Fantamaster per la 21esima Giornata di Serie A




PORTIERI

Non ci sono grosse novità riguardo i portieri.

Ci si attende il ritorno di Viviano ma Puggioni non vuole mollare il posto.

Il rigore parato a Mchelidze ha allungato la sua permanenza nella porta blucerchiata.

Questa può essere la giornata del riscatto per Buffon.

Apparso sottotono contro la Fiorentina  e alcuni cominciano a ricordagli che non è più un giovanotto.

L’estremo difensore bianconero vorrà smentire quelli che lo danno già per finito e nella fase calante della sua splendida carriera.

Non se la passa bene Lamanna8 gol subiti in 3 giorni, però può dire di aver parato un rigore a Felipe Anderson in Coppa Italia.

Piccola gioia in mezzo ad una selva di palloni andati a segno. Non è facile sostituire Perin.

Pioli sta guarendo l’Inter e Handanovic sta iniziando a notare i vantaggi.

Qualche pecca la difesa nerazzurra la mostra ancora, ma in confronto a quello che abbiamo visto nella prima parte di stagione, l’evoluzione è stata enorme. Se poi i difensori iniziano anche a fare gol stupendi come quello di Murillo in Coppa Italia, allorai tifosi interisti possono stare tranquilli.

Handanovic  spera di non raccogliere il classico pallone dalla rete. Forse con questo Palermo riuscirà a mantenere la rete inviolata.

Father&Son: Donnarumma-Reina può sembrare una sfida tra padre e figlio. Se prendiamo l’aspetto fisico e l’altezza, il portiere milanista può sembrare tutto tranne che un 17enne.

DIFENSORI

Milan senza Romagnoli nel big match del sabato sera contro il Napoli. Giocherà il paraguaiano Gomez.

Probabile conferma per Calabria viste le non perfette condizioni di De Sciglio e Antonelli.

Tra le file partenopee, ennesima conferma per Tonelli e Sarri riesce a recuperare Albiol che ha smaltito l’influenza. Rimane in preallarme Maksimovic.

Alex Sandro fa compagnia al difensore rossonero nella lista degli squalificati.

Nella difesa bianconera, potrebbe riposare Barzagli con la Juventus che proporrà la difesa a 4 con BonucciChiellini centrali e Lichtsteiner e Asamoah sulle fasce.

Continua la stagione degli infortuni: Il Bologna perde Gastaldello e Torosidis, la Lazio non potrà contare su Basta.

Stessa sorte anche per Izzo che potrebbe saltare il match contro il Crotone per una gastroenterite.

Konko e Dramè saltano la Sampdoria per noie fisiche.

Chi ha brillantemente recuperato è Manolas. La partita di Udine ha rimesso in sesto il difensore greco  ed è pronto ad alzare il muro in questo girone di ritorno che si preannuncia interessante.

Altro recupero importante è quello di Mario RuiIn Coppa Italia ha assaggiato il campo dopo 6 mesi d’assenza.

La difesa dell’Inter inizia ad intravedere la luce: maggiore compattezza e meno gol subiti rispetto al periodo De Boer.

Le prestazioni sempre più convincenti di Miranda hanno reso possibile questo miracolo.

Si attende un sequel contro il Palermo con Medel, a sorpresa, probabile partner di reparto del brasiliano.

Più grave del previsto l’infortunio di Widmer: tornerà a metà febbraio a causa di una contusione al capo.

Delneri è intenzionato a confermare Faraoni e ad affidare le chiavi della difesa a Danilo.

Contro l’Empoli, può dire la sua anche in fase offensiva. Il Bologna ne sa qualcosa. Chi dimentica, è complice.

Dopo il momento Longobarda, il Pescara non dovrà più richiamare un giocatore all’ultimo minuto.

Oddo potrà contare sull’esperienza di Stendardo e spera nel recupero di Fornasier.

Dubbio Pasqual nell’Empoli. I problemi muscolari attanagliano il terzino ex Fiorentina. In preallarme Di Marco.




CENTROCAMPISTI-TREQUARTISTI

Pjanic si o Pjanic no? La risposta è assolutamente si.

Allegri non può fare a meno del bosniaco visto il pessimo risultato di Firenze.

L’uomo indispensabile, invece, è Marchisio che ha da poco compiuto 31 anni.

I fantallenatori che hanno saputo aspettare “il Principino” sperano che si regali un bel gol.

Pioli ha compiuto un miracolo con il centrocampo nerazzurro: Kondogbia rigenerato, Gagliardini partito col piede giusto e Brozovic giocatore decisivo e punto fermo.

Fino a qualche settimana fa, il centrocampista croato sembrava un separato in casa, destinato a lasciare l’Inter a gennaio.  Adesso non se parla proprio di una cessione.

Il francese e l’ex Atalanta si giocano una maglia da titolare.

Stesso discorso anche tra Banega e Joao Mario.

Il Milan sarà priva del suo gioiellino domani sera. Locatelli salterà il match contro il Napoli per squalifica. E’ arrivato quindi il momento di Sosa che per i tifosi rossoneri è ancora un mistero.

Conferma per Bertolacci con Montella che forse sta per compiere un altro miracolo: la rinascita di un investimento andato a male. To be continued.

A Bergamo si piange per le condizioni de “El Papu” Gomez  il quale rischia di non partecipare alla partita contro la Samp a causa di una contusione al ginocchio.

Uno tra Zukanovic (con conseguente cambio di modulo) e D’Alessandro prenderà il suo posto.

A Bologna, invece, si ride. Donadoni ritrova dopo 3 mesi Verdi che partirà dalla panchina. In dubbio Krejci e potrebbe debuttare il neoacquisto Petkovic, proveniente dal Trapani.

Bernardeschi dovrà trascinare la Fiorentina anche stavolta. La trasferta è difficile ma Paulo Sousa confida nei piedi magici del suo numero 10.

L’allenatore portoghese continuerà a dare fiducia a Chiesa, altro ragazzo di cui sentiremo parlare, anche in ottica Nazionale, e forse ci sarà spazio per Ilicic.

Roma con zero dubbi a centrocampo: tutti a disposizione, nessuno escluso.

Nel Cagliari fioccano gli indisponibili: out Padoin, Di Gennaro e il lungodegente Ionita. Rastelli costretto ad utilizzare Dessena, Barella e Tachtsidis.

Prima panchina per Faragò, volto nuovo del club sardo.

Con Delneri, Fofana non si discute. Una delle sorprese di questa stagione di Serie A: centrocampista forte fisicamente e dai piedi educati, con Iachini non ha mai trovato feeling mentre col tecnico friulano è stato amore a prima vista. Se continua così, può diventare un giocatore di caratura internazionale e, come avviene spesso in casa Friuliana, essere venduto al miglior offerente.

Laxalt rischia di scivolare in panchina dopo le ultime gare sottotono.

In pole Edenilson per prendere il posto dell’uruguagio.




ATTACCANTI

Fantallenatori disperati per le squalifiche di Belotti e Kalinic, più sollevati quelli che potevano averli contro e hanno schivato un potenziale +3.

Occasione per Babacar e Maxi Lopez.

Altri in ansia per le condizioni di Simeone. L’influenza blocca El Cholito, si spera in un insperato recupero altrimenti ci sarà Pinilla il quale si è già ben comportato in Coppa Italia.

Altro appuntamento con il gol per Icardi?La difesa del Palermo se mostra le stesse pecche viste contro il Sassuolo, l’appuntamento col gol non mancherà.

In casa Juventus, che si vinca o che si perda, il gol di Higuain è all’ordine del giorno. Si può anche prenderlo in giro per i suoi chili di troppo ma il suo dovere lo sta compiendo. La Lazio può essere la sua prossima vittima.

Bella sfida tra Bacca e gli scugnizzi napoletani, legittimi (Insigne) e acquisiti (Mertens). Il colombiano non sente le voci provenienti dalla Cina, sta segnando con continuità e ha riportato Lapadula in panchina.

Capitolo attaccanti in cerca di riscatto: Dzeko e Mchelidze, nella scorsa giornata, si sono resi protagonisti in negativo con rigori calciati in malo modo. Si attende una bella risposta da entrambi e l’occasione è ghiotta.

Berardi is back. Ormai il suo recupero è realtà: l’assist a Matri (potevano esserne 2) è solo un assaggio di quello che può offrire l’attaccante neroverde. La prossima tappa è mettere la palla in rete e ripagare la fiducia dei tanti fantallenatori che hanno voluto aspettarlo.

Defrel ha recuperato ma le voci di mercato potrebbero distrarre l’esterno francese.

L’interesse della Roma comincia ad essere morboso.

A Pescara aspettano la prima segnatura di Gilardino.

La strada per la salvezza è complicata ma si proverà con l’esperienza dell’attaccante di Biella.

Schick non sfrutta l’opportunità che gli ha concesso Giampaolo contro l’Empoli.

Quagliarella sta per tornare a fare coppia con Muriel.

Ballottaggio tra Joao Pedro e Sau per completare il tridente sardo. Favorito il brasiliano.