CONSIGLI FANTACALCIO: Ventiduesima Giornata di Serie A

PORTIERI

 

  • SPORTIELLO: il Verona è come un pugile alle corde.
    Basta un altro pugno per metterlo KO ma può anche avere quel sussulto d’orgoglio che lo porta a restare ancora in corsa per il titolo.
    Può sembrare abbordabile la sfida contro gli scaligeri ma non lo sarà.
    Sportiello verrà sicuramente chiamato in causa e non si farà cogliere impreparato.

 

  • SZCZSENY: portiere e difesa bianconera viaggiano sulla stessa lunghezza d’onda.
    La solidità della retroguardia è spaventosa e per il Chievo si prospetta un’altra gara da incubo.

 

  • SIRIGU: a Benevento, ha iniziato a compiere le prime parate importanti che hanno poi spinto il Toro a conquistare una vittoria insperata allo scadere.
    Può ripetersi lo stesso copione vista la voglia della squadra sannita di scalare la classifica nonostante la battuta d’arresto di Bologna.
    Con un estremo difensore del genere, sarà dura uscire vincitori per i sanniti. 

 

  • ALISSON: contro Inter e Sampdoria, è stato provvidenziale.
    Una sicurezza tra i pali e sempre più una certezza per il fantacalcio.
    Gli è sfuggito il rigore calciato alla perfezione da Quagliarella ma domenica non farà passare neanche una mosca.

 

DIFENSORI

 

  • MIRANDA: ha subito ripreso le redini della difesa nerazzurra dopo l’infortunio che lo ha tenuto in fuorigioco per qualche settimana.
    L’attacco spallino proverà a rendergli la vita difficile ma sarà complicato vista l’ottima intesa con Skriniar.

 

  • ASTORI: A Genova, si è avvertita la sua assenza.
    Il capitano viola è una pedina difficile da sostituire.
    Vitor Hugo non è stato all’altezza e Pezzella è andato in crisi sotto i colpi di Quagliarella.
    Domenica tornerà la quiete nella retroguardia gigliata, salvo sorprese.

 

  • FLORENZI: nel recupero di ieri sera, non ha deluso e non ci sono minime tracce di stanchezza.
    Ha sfiorato un gol che sarebbe stato eccezionale ma domenica può aggiustare la mira, magari regalando una vittoria ai giallorossi che manca da troppo tempo.

 

  • CECCHERINI: difensore poco considerato che raramente delude.
    Il Crotone non attira ma la buona media voto si.
    A Verona ha offerto una gara sontuosa e non è la prima volta che regala prestazioni del genere.
    Un Cagliari senza attacco può rendergli la vita facile in questo turno di campionato.

 

CENTROCAMPISTI-TREQUARTISTI

 

  • CRISTANTE: anche quando non segna, mette quell’impegno che farebbe felice qualunque allenatore.
    E’ diventato un elemento imprescindibile per la squadra di Gasperini e lo deve essere anche nella vostra fantasquadra.
    Puntate ciecamente su di lui. Non vi deluderà contro il Sassuolo.

 

  • BASELLI: non è ancora sbocciato l’amore con Mazzarri però gli schemi dell’ex allenatore di Inter e Napoli giovano al centrocampista granata che ha piena libertà di inserirsi in avanti e può diventare una macchina da bonus sotto la sua guida.
    Forse contro il Benevento inizieremo a vedere il nuovo Baselli. 

 

  • LUIS ALBERTO: è il classico giocatore da consigliare sempre e comunque.
    Il Milan sta rivedendo la luce in difesa grazie al lavoro di Gattuso ma il talento di Luis Alberto può rimettere a nudo tutti i difetti della retroguardia rossonera. 

 

  • DOUGLAS COSTA: Allegri gli sta dando fiducia e ne ha ben donde.
    Douglas Costa è l’uomo più in forma della Juventus.
    La sosta ha fatto bene all’ex esterno del Bayern Monaco che, da solo, ha messo in difficoltà l’intera retroguardia ligure.
    Può diventare il valore aggiunto dei bianconeri per raggiungere il settimo scudetto di fila. 
     

 

ATTACCANTI

 

  • CORNELIUS: sta spodestando Petagna a suon di buone prestazioni.
    Non era facile togliere il posto a uno dei pupilli di Gasperini ma, in fase di finalizzazione, l’attaccante danese si sta rivelando più freddo e letale.
    La freddezza sotto porta sarà molto utile contro un Sassuolo che giocherà con il coltello tra i denti.

 

  • SIMEONE: la sua prima rete in maglia viola diede inizio alla goleada contro il Verona nel girone d’andata.
    La difesa scaligera è rimasta ballerina e il Cholito potrebbe ripetersi non fermandosi solo ad una rete. 

 

  • SCHICK: con Dzeko pronto a partire per Londra, sarà lui a comandare l’attacco giallorosso per il resto della stagione.
    Un compito arduo per l’ex Sampdoria il quale dovrà sfoggiare tutto quel talento che mostrava al Ferraris nella passata stagione.
    Può cominciare a trascinare la Roma proprio contro la sua ex squadra.
    Destino crudele.

 

  • HIGUAIN: il Chievo ha perso quella sicurezza che aveva in difesa.
    Bersagliata dalla Lazio, rischia di essere bombardata anche dalla Juventus sabato con Higuain che lunedì è rimasto a secco.
    Che brutta notizia per Maran.