CONSIGLI FANTACALCIO: Ventesima Giornata di Serie A

 

PORTIERI

  • DONNARUMMA: a Firenze, si è rivisto il portiere della passata stagione,  quello delle parate decisive e provvidenziali.
    Che questa ottima prestazione sia di buon auspicio per la gara dell’Epifania contro il Crotone.

 

  • PERIN: è in forma smagliante e lo ha dimostrato contro il Torino compiendo parate miracolose.
    Un Sassuolo ritrovato grazie a Iachini dovrà sudare parecchio per bucare il portiere genoano.

 

  • STRAKOSHA: è uno dei migliori estremi difensori di questo campionato.
    La sua crescita è stata esponenziale e non è ancora completata.
    La Spal sarà un avversario ostico ma questo Strakosha non ha paura di nessuno.

 

  • REINA: altra partita abbordabile per il portiere spagnolo ma dovrà rimanere comunque concentrato perché il Verona ha un paio di giocatori che possono far male alla retroguardia napoletana.

 

 

DIFENSORI

  • ROMAGNOLI: doveva essere Bonucci il protagonista indiscusso della difesa rossonera ed, invece, è salito in cattedra il giovane centrale difensivo scuola Roma.
    Sta maturando parecchio nonostante la stagione non proprio brillante del Milan.
    Sia con Montella che con Gattuso è un titolare inamovibile e dimostrerà di essere all’altezza in una partita abbordabile ma non troppo.

 

  • DE VRIJ: il diamante della difesa biancoceleste ma dal contratto in scadenza.
    Questi potrebbero gli ultimi mesi del difensore olandese con la maglia della Lazio.
    Vorrà lasciare un ricordo indelebile al popolo laziale cominciando nel migliore dei modi il girone di ritorno.

 

  • SKRINIAR: il centrale slovacco è in ripresa dopo un momento opaco.
    E’ riuscito a non crollare sotto i colpi di una Lazio in grande spolvero.
    La Fiorentina è un’altra squadra che può causare parecchi problemi alla difesa nerazzurra.
    Se Skriniar ripeterà la prestazione del turno precedente, per l’attacco viola sarà un’impresa segnare. 

 

  • ACERBI: finalmente è tornato il difensore che conosciamo.
    Ha ripreso a sfornare prestazioni impeccabili e il Sassuolo ha ricominciato a macinare punti.
    Ottimo lavoro di Iachini che ha salvato migliaia di fantallenatori i quali pensavano di aver preso Acerbi nella stagione sbagliata.
    Contro il Genoa, potrebbe tornare al gol.

 

 

CENTROCAMPISTI/TREQUARTISTI

  • SUSO: il Milan non può fare a meno dell’esterno spagnolo.
    Quando manca, i rossoneri di Gattuso brancolano nel buio.
    Contro il Crotone, la sua luce può riportare la gioia della vittoria che manca da 4 turni.

 

  • RAMIREZ: Giampaolo è riuscito a rigenerarlo dopo l’esperienza problematica in Inghilterra.
    Tanti gli assist sfornati per i compagni, pochini i gol.
    A Benevento, può arricchire il suo score di reti.

 

  • KHEDIRA: centrocampista prezioso per lo scacchiere bianconero.
    Allegri, raramente, rinuncia a lui ed, quando può, è letale davanti alla porta (vedi la tripletta di Udine).
    I suoi inserimenti offensivi possono portare la Juventus a conquistare l’ennesima vittoria alla “Sardegna Arena”-

 

  • PAROLO: sempre presente con Inzaghi.
    Non lo considera solo se è squalificato o infortunato.
    E’ un giocatore dalle mille risorse e può togliere le castagne dal fuoco in una trasferta per niente facile per i colori biancocelesti.

 

 

ATTACCANTI

  • MERTENS: A.A.A CERCASI GOL DISPERATAMENTE.
    Non segna da 8 turni, tantissimi rispetto alla tante reti che aveva riservato ai fantallenatori nella passata stagione.
    La retroguardia scaligera potrebbe dargli una mano.

 

  • DESTRO: le tante panchine sono servite per riportare Destro nella terra dei bomber.
    Si sta facendo notare per il rendimento costante, cosa sconosciuta fino a qualche mese fa.
    Con un Toro allo sbando e senza allenatore, può trovare facilmente la via del gol.

 

  • LASAGNA: con Oddo, è diventato un attaccante implacabile.
    Continua a segnare senza sosta e, vista la mole di gioco che crea la squadra friulana, potrebbe farne anche di più.
    Un Chievo dalla retroguardia smarrita potrebbe essere la prossima vittima dell’ex Carpi.

 

  • DZEKO: come Mertens, anche il digiuno di Dzeko comincia a preoccupare.
    Il feeling con Schick non è ancora sbocciato, forse con l’apporto di El Shaarawi sarà più facile ritrovare la via del gol.