CONSIGLI FANTACALCIO: Trentaduesima Giornata di Serie A

PORTIERI

 

 

  • MIRANTE: a Crotone ha salvato la faccia ad un Bologna spento.
    Anche il Verona proverà a dargli fastidio nonostante le polveri bagnate degli attaccanti di Pecchia.
    Non sarà facile impensierirlo.

 

  • CONSIGLI: sta vivendo un momento pressoché magico.
    Il Milan ha dovuto sudare 7 camicie per colpirlo.
    Il Benevento si giocherà la carta Diabatè ma potrebbe non bastare per abbattere il muro neroverde.

 

  • CRAGNO VS BIZZARRI: 2 portieri in cerca di riscatto.
    Cagliari e Udinese sperano in una loro prestazione super per tornare a macinare punti.
    La classifica non piange ancora ai friulani mentre ai sardi si.
    Assisteremo ad una partita interessante dove Lasagna e Pavoletti daranno tanto filo da torcere a Cragno e Bizzarri.

 

  • SPORTIELLO: l’ombra Dragowski sta scomparendo grazie alle ultime eccellenti prove.
    Sta mostrando il meglio del suo repertorio nel momento giusto della stagione con la Fiorentina che proverà ad acciuffare la qualificazione in Europa League.
    Tutto è possibile ma l’ostacolo Spal sarà difficile da superare.

 

 

DIFENSORI

 

 

  • ZUKANOVIC: vista la difesa genoana alquanto decimata, avrà il compito di guidarla contro un avversario il quale giocherà con il coltello tra i denti.
    Non gli manca il carisma e la sicurezza e si farà sicuramente rispettare.
    Con le buone o con le cattive, l’attacco del Crotone troverà un osso duro in Zukanovic.

 

  • PEZZELLA (Fiorentina): con Vitor Hugo sta formando una coppia di centrali superlativa, la migliore in queste ultime settimane.
    L’ex Betis è rinato dopo un periodo opaco e ricco di errori tornando a sfoggiare prestazioni da top player difensivo.
    Pioli potrà dormire sonni tranquilli

 

  • ACERBI: sta mostrando i muscoli nel momento topico della stagione.
    Il Sassuolo ha bisogno di punti per la salvezza e la retroguardia sta rispondendo “presente” con un Acerbi semplicemente perfetto.
    Gli manca solo il gol per suggellare il ritorno del difensore dal bonus facile.

 

  • ZAPATA: compito tanto ingrato il suo ma può diventare il protagonista inaspettato di una gara dall’alto tasso di difficoltà.
    Nella scorsa stagione, ha brillato al San Paolo annullando un Mertens straripante.
    Ora il palcoscenico è il San Siro e sa già come fermare il tridente partenopeo.

 

 

CENTROCAMPISTI-TREQUARTISTI

 

 

  • CIGARINI: “chi non muore, si rivede” rieccolo il regista sardo che dovrà risollevare il morale del Cagliari, ora sotto i tacchi dopo la sconfitta di Verona.
    Accenderà la lampadina ad un gioco quello offerto dalla squadra di Diego Lopez abbastanza prevedibile.

 

  • CRISTANTE: cresciuto nella primavera del Milan, per Cristante sarà un piccolo derby.
    I rossoneri attendono che il loro ex pupillo faccia un dispetto ai cugini nerazzurri per sperare ancora nella qualificazione in Champions League. 

 

  • VERDI: troppo brutto per essere vero in quel di Crotone.
    Mai vista una prova così svogliata e con poco mordente da parte del numero 9 felsineo.
    Aspettiamo una reazione importante con i fantallenatori i quali pretendono un bonus per dimenticare l’insufficienza dello scorso turno.

 

  • ALLAN: irriconoscibile contro il Chievo.
    Sembrava avesse giocato il fratello scarso anziché quello brillante e onnipresente.
    A Milano dovrà utilizzare un atteggiamento diverso, Sarri ha bisogno del suo fido condottiero per sconfiggere l’armata rossonera di Gattuso.

 

 

ATTACCANTI

 

 

  • PANDEV: il Genoa sta cercando disperatamente il Pandev di qualche settimana fa.
    E’ scomparso quell’attaccante trascinatore che aveva riportato i liguri in una posizione più tranquilla di classifica.
    Ora che si è vicini a toccare il fondo, urge un suo intervento, un gol per ridare un po’ di tranquillità.

 

  • POLITANO: l’uomo salvezza della squadra neroverde.
    I gol e gli assist pesanti sono farina del suo sacco e continuerà a sfornare altri bonus preziosi per i fantallenatori che hanno creduto fortemente in lui. 

 

  • DZEKO: il suo apporto in Champions è stato provvidenziale.
    Imperioso e un pericolo costante per la retroguardia del Barcellona.
    Dopo aver messo in difficoltà Piquè, non avrà, di certo, difficoltà a sovrastare De Vrij.

 

  • LASAGNA: Oddo non aspettava altro.
    Il rientro di Lasagna ha ridato la luce all’attacco friulano i quali faceva una fatica mostruosa a segnare nonostante la buona volontà di Perica e Maxi Lopez.
    Il suo ruolino di marcia non si fermerà contro la Lazio.
    L’Udinese ha ancora una salvezza da conquistare.