CONSIGLI FANTACALCIO: Sesta Giornata di Serie A

PORTIERI

 

  • PERIN: arriva il debutto in bianconero per l’ex Genoa.
    Sarà un po’ teso ed emozionato per la prima all’Allianz Stadium ma ci penseranno i tifosi a dargli la carica giusta.
    Il Bologna, galvanizzato dalla vittoria con la Roma, non avrà vita facile.

 

  • DONNARUMMA: il giovane estremo difensore rossonero continua a dispensare parate importanti, peccato che il resto della squadra vada un po’ a rilento.
    Urge una scossa che solo Gattuso può dare ma anche Donnarumma sta iniziando ad alzare la voce.
    Il ragazzino sta diventando uomo. Dategli fiducia.

 

  • CRAGNO: l’armata blucerchiata, guidata dai sergenti Defrel e Quagliarella, sarà un avversario ostico per il numero 1 sardo.
    I liguri faticheranno più del previsto per trovare la via del gol perché Cragno farà gli straordinari pur di mantenere la porta inviolata.

 

  • OSPINA: le sue prime partite in Italia sono state senza infamia e senza lode.
    Si può fare di più e il portiere colombiano lo sa. Per
    fermare Gervinho e Inglese bisognerà sfoggiare una prova super tra i pali.

 

DIFENSORI

 

  • SKRINIAR: un muro insormontabile. E’ ormai la certezza difensiva dell’Inter e dei fantallenatori che lo schierano col sorriso a 32 denti.
    Fermare la Fiorentina in forma smagliante non sarà semplice ma Skriniar è esperto nel spegnere sul nascere le avanzate offensive di qualunque squadra trovi nel suo cammino.

 

  • CANCELO: stiamo assistendo all’evoluzione di Cancelo. Allegri lo sta rendendo un ottimo esterno anche in fase difensiva, il grande difetto che possiede il nazionale portoghese. Ci sta lavorando e i risultati, finora, sono soddisfacenti.
    Il Bologna sarà un banco di prova interessante perché è una squadra in ripresa. Non deluderà.

 

  • FLORENZI: De Rossi e Florenzi sono i simboli della Roma anzi sono la Roma.
    Saranno i primi a suonare la carica e a risvegliare una squadra caduta in un sonno profondo.
    La “garra” giallorossa che metterà l’esterno spaventerà il Frosinone.

 

  • TOLOI: un difensore dalla grande tecnica ed efficacia.
    Gasperini lo ha letteralmente trasformato e ci meravigliamo che nessuna grande squadra ci abbia fatto un pensierino.
    Intanto, l’Atalanta se lo gode, nonostante il periodo non proprio roseo, e per i fantallenatori è un punto fermo per ottenere il bonus modificatore in scioltezza.

 

CENTROCAMPISTI-TREQUARTISTI

 

  • BARELLA: continua a splendere di luce propria il diamante sardo.
    Nella debacle di Parma, è stato l’ultimo a mollare mettendo fisicità e tanta qualità a servizio della squadra.
    La Sampdoria faticherà molto a fermarlo.

 

  • ZIELINSKIAncelotti gli sta garantendo quello spazio che con Sarri non aveva.
    Il centrocampista polacco sta rispondendo positivamente ma dal suo immenso talento ci si aspettava molto di più.
    Contro il Parma, dovrà fare il trascinatore e hai i mezzi per esserlo.

 

  • PASTORE: una partenza anonima per il talento argentino.
    Le sue prestazioni non stanno entusiasmando i tifosi giallorossi, solo un lampo di tacco ha regalato una gioia spenta poi dalle prove scialbe.
    La Roma ha bisogno del suo estro per uscire da questa profonda crisi.

 

  • CALHANOGLUl’ombra di Castillejo aleggia vicino al trequartista turco.
    Calhanoglu vorrà dimostrare che è ancora un giocatore utile alla causa rossonera.
    Ad Empoli, le cose cambieranno.

 

ATTACCANTI

 

  • HIGUAIN: con Higuain, il Milan ha trovato un attaccante degno di indossare la numero 9, una maglia che sembrava stregata.
    Sta trascinando i rossoneri con gol pesanti ma i risultati stentano ad arrivare.
    Dovrà compiere un ulteriore sforzo per portare il Milan alla vittoria.

 

  • ICARDI: A.A.A Cercasi Icardi disperatamente!
    Chi ha speso fior fior di crediti per Maurito, in questo momento, starà sbattendo la testa al muro pensando che con Piatek poteva utilizzarne molti di meno.
    Non vi disperate! La crisi dell’attaccante argentino non sarà infinita e la Fiorentina è uno dei suoi bersagli preferiti.

 

  • ANTENUCCI: A Firenze ha sfoggiato una prestazione inguardabile, non da lui.
    Ci può stare una gara sottotono e Antenucci ha subito l’occasione per rialzare la testa spaventando la retroguardia del Sassuolo.

 

  • ZAPATA: Contro il Milan, ha giocato 45 minuti da favola.
    Potenza, tecnica e rapidità, un pacchetto unico che ha rianimato un’Atalanta schiacciata dallo strapotere rossonero.
    Se giocherà così domani contro il Torino, N’Koulou e soci vedranno i sorci verdi.