CONSIGLI FANTACALCIO: Seconda Giornata di Serie A

PORTIERI

 

  • LAFONT: il portierino francese è pronto a giocare la sua prima partita nel campionato italiano.
    Nelle amichevoli ha mostrato grandi cose, i tifosi viola non vedono l’ora che si metta all’opera.
     

 

  • CONSIGLI: si è fatto trovare pronto neutralizzando quelle poche palle gol create dall’Inter.
    Il Cagliari è un avversario che non teme e renderà la vita difficile a Pavoletti e non solo…

 

  • HANDANOVIC: ha incassato il primo gol e la prima sconfitta.
    Doveva essere un inizio diverso e, invece, si è rivelato un incubo ad occhi aperti.
    La riscossa nerazzurra passerà anche dalle sue parate anche se il portiere sloveno spera di vivere una serata inoperosa.

 

  • MARCHETTI: dalla prigione biancoceleste al paradiso rossoblu.
    Dopo un anno di inattività forzata, Marchetti ritrova una maglia da titolare grazie al Genoa.
    Metterà tutta la sua esperienza a servizio della squadra. Dategli fiducia.

 

DIFENSORI

 

  • CRISCITO: dopo 7 anni in Russia, Criscito ha deciso di tornare a casa.
    A Genova ha lasciato il cuore e ha rifiutato offerte importanti pur di tornare nel capoluogo ligure.
    Sarà il simbolo del nuovo Genoa di Ballardini, i fantallenatori attendono un suo inizio col botto.

 

  • MAGNANI: la sorpresa della primo turno di Serie A.
    Annullare Icardi è roba per pochi, specialmente per un ragazzo il quale, fino ad un paio di anni fa, calcava i campi della Serie C.
    Non è un sogno ma una splendida realtà per il difensore neroverde che sta per diventare un giocatore da prendere in seria considerazione al fantacalcio.

 

  • DANILO: prendere le redini di una nuova difesa non è mai facile.
    Nell’Udinese era ormai di casa, un punto fermo imprescindibile prima del litigio con Pradè.
    Adesso dovrà, con pazienza, conquistare Inzaghi e i tifosi felsinei.
    Siamo certi che ci riuscirà offrendo un’eccellente prestazione in quel di Frosinone.

 

  • SKRINIAR: la sua mancanza si è avvertita a Reggio Emilia.
    La retroguardia nerazzurra è sembrata spaesata nonostante annoveri giocatori del calibro di Miranda e De Vrij.
    Contro il Torino, porterà la barca nerazzurra in acque sicure.

 

 

CENTROCAMPISTI-TREQUARTISTI

 

  • JANKTO: l’ex dal dente avvelenato. Il centrocampista ceco non si è lasciato benissimo con l’Udinese e farà di tutto per recare un dispetto ai colori bianconeri. 

 

  • ZAJC: una luce posta sulla trequarti.
    Dai suoi piedi, sono nate tutte le azioni pericolose, soprattutto l’assist d’oro per Caputo,
    un cioccolatino che l’attaccante empolese doveva solo scartare grazie anche alla complicità di Cragno.
    La retroguardia del Genoa dovrà tenere gli occhi ben aperti.

 

  • BONAVENTURA: a Napoli avrà la licenza di uccidere.
    Giocherà più avanzato vista l’assenza per squalifica di Calhanoglu e, in passato, ha colpito la compagine partenopea.
    Non relegatelo in panchina.

 

  • CHIESA: per il talento viola parte una nuova stagione dove avrà alzare ulteriormente l’asticella.
    La Fiorentina vuole tornare in Europa, dopo averla accarezzata, e aspetta l’esplosione definitiva del suo gioiellino. 

 

ATTACCANTI

 

  • ICARDI: ha sorpreso i fantallenatori con un’insufficienza inaspettata.
    Niente gol all’esordio ma solo un 5 che taglia le gambe.
    L’attaccante argentino si farà perdonare perforando la difesa del Torino.

 

  • ANTENUCCI: nonostante la vittoria, non è partito con il piede giusto.
    Forse deve ancora trovato la forma migliore ma ci aveva abituato bene nello scorso campionato con prestazioni sempre encomiabili.
    Caro Antenucci, non perdere questo bel vizio che i fantallenatori vogliono una tua rete.

 

  • HIGUAINè esperto nel colpire al cuore i tifosi del Napoli.
    Con la maglia della Juventus, li ha messi tacere più di una volta.
    Questa scena può ripetersi anche con la casacca rossonera.

 

  • PIATEK: c’è molta curiosità intorno a questo ragazzo di cui si dice un gran bene.
    Ha stupito gli addetti al lavoro e ha soffiato il posto a Lapadula.
    Difficilmente ripeterà il poker in Coppa Italia rifilato al Lecce ma ha buone chance di timbrare il cartellino contro l’Empoli.