CONSIGLI FANTACALCIO: Ventitreesima Giornata di Serie A

PORTIERI

  • HANDANOVIC: il meno responsabile di questo andamento lento nerazzurro.
    Per sconfiggere la pareggite acuta che ha colpito l’Inter, ci vuole una bella vittoria ma il Crotone non verrà a Milano a fare una gita di piacere.
    Per interrompere il momento nero, ci vorranno anche le sue parate.

 

  • BUFFON: 40 anni e non sentirli.
    In Coppa Italia è stato decisivo ipnotizzando dal dischetto Gomez.
    E’ tornato alla grande dal problema al polpaccio e Szczseny dovrà mangiarsi ancora qualche panchina.

 

  • ALISSON: quest’anno è insuperabile.
    Su Duvan Zapata non ha potuto fare nulla ma ha salvato la Roma svariate volte.
    Per vincere un fantacalcio, ci vuole un ottimo portiere.
    Se avete Alisson, potete dormire sogni tranquilli.

 

  • REINA: il Benevento proverà ad insidiare la retroguardia del Napoli consapevoli che sarà un’impresa quasi impossibile.
    Il Reina attuale sta dando quella sicurezza al reparto difensivo che è fondamentale in questa fase cruciale della stagione.
    La versione goffa ha abbandonato l’estremo difensore spagnolo ed è una bella notizia per i fantallenatori.

 

 

 

DIFENSORI

  • SKRINIAR: che sia un pareggio o una sconfitta, il difensore slovacco raramente sfigura.
    Ha offerto una gara ottima contro la Spal tranne il piccolo neo sul gol di Paloschi.
    E’ tornato a giganteggiare in difesa dopo un momento di leggero appannamento.
    Gli attaccanti del Crotone sono avvisati.

 

  • ROMAGNOLI A.: cresce a vista d’occhio il giovane difensore scuola Roma.
    L’affiatamento con Bonucci è ai massimi storici e il Milan può solo trarne vantaggi.
    Finalmente la difesa rossonera non viene tirata in ballo per qualche errore di troppo.
    Il muro si sta alzando.

 

  • FAZIO: sta mostrando qualche crepa il muro argentino.
    Contro la Sampdoria era assente ma nelle gare precedenti non è stato eccellente.
    Si attende un rilancio contro un Verona gasato dalla vittoria al “Franchi” di Firenze per 1-4.

 

  • CALDARA: Gasperini troverà un Caldara riposato al momento giusto.
    Il Chievo non vorrà fare assolutamente la vittima sacrificale e darà filo da torcere all’Atalanta.
    L’affidabile trio difensivo orobico, con il rientro del futuro centrale bianconero, diventare un muro insormontabile. 

 

 

 

CENTROCAMPISTI-TREQUARTISTI

  • PEROTTI: Quest’anno non sta rendendo come dovrebbe a causa degli acciacchi che non lo lasciano in pace.
    La trasferta di Verona può segnare una svolta alla sua stagione e anche quella della Roma la quale non sa più come si vince.

 

  • ALLAN: elemento indispensabile per Sarri e anche per i fantallenatori.
    Un mediano dai piedi buoni e bravo ad inserirsi in avanti è una rarità.
    Può colpire a Benevento.

 

  • DZEMAILI: ritorno positivo nel calcio italiano per il centrocampista svizzero.
    E’ arrivato carico e motivato a Bologna, come se non se ne fosse mai andato.
    Donadoni lo coccola e all’asta di riparazione dovrete firmare carte false per ottenerlo.

 

  • FELIPE ANDERSON: la squalifica di Milinkovic-Savic apre le porte all’esterno brasiliano.
    Inzaghi proporrà il 3-4-2-1 con Immobile supportato da Luis Alberto e Felipe Anderson.
    Per qualunque attaccante, è una gioia avere 2 compagni di squadra del genere.
    Schierate Felipe Anderson.
    Non vi deluderà!

 

 

 

ATTACCANTI

  • EDER: ha l’arduo compito di non far rimpiangere Icardi il quale sarà assente per infortunio.
    Eder ha quasi sempre risposto in maniera positiva a gara in corso, ha la possibilità di fare la differenza anche dal primo minuto.
    Ghiotta occasione.

 

  • DZEKO: adesso avrà la mente sgombra visto il mancato passaggio al Chelsea.
    La Roma, reduce dalla pesante sconfitta casalinga contro la Sampdoria, ha bisogno dei suoi gol per tornare alla vittoria che manca ormai da 5 turni. 

 

  • INSIGNE: pian piano, il trio d’attacco napoletano sta ritornando a segnare con regolarità.
    Prima Callejon, poi Mertens e adesso tocca ad Insigne.
    La difesa del Benevento lo lascerà passare?

 

  • MANDZUKIC: compie il lavoro oscuro per il bene della Juventus.
    Di gol non ne fa tantissimi ma i buoni voti e gli assist non mancano.
    Contro il Sassuolo, proverà a rubare la scena ad Higuain che è tornato ad essere decisivo sottoporta dopo un digiuno durato 6 gare.