CONSIGLI FANTACALCIO: Diciassettesima Giornata di Serie A

PORTIERI

  • ALISSON: il Cagliari arriverà a Roma un po’ acciaccato ma con la voglia di sorprendere i giallorossi.
    Non sarà facile sbancare l’Olimpico fin quando ci sarà Alisson in porta. Il nazionale verdeoro è diventato un estremo difensore di un’affidabilità estrema.

 

  • DONNARUMMA: settimana difficile per l’enfant prodige rossonero tra presunto annullamento del contratto per violenze morali e tifosi stanchi di lui.
    Ci vuole una grande prestazione per scacciare i cattivi pensieri e zittire gli ipercritici.

 

  • SPORTIELLO: la Fiorentina ha un portiere coi fiocchi e lo ha mostrato a Napoli dove, se i viola hanno acciuffato il pari, il merito è anche suo.
    Il Genoa sarà una squadra insidiosa ma non si farà cogliere impreparato.

 

  • VIVIANO: è desideroso di riscattarsi dopo l’assist involontario a Farias nel turno precedente.
    Il Sassuolo è in ripresa ma l’attacco stenta ancora a decollare.
    Per il portiere blucerchiato sono notizie confortanti.

 

 

DIFENSORI

  • FLORENZIDi Francesco lo ha tenuto a riposo contro il Chievo.
    Una splendida notizia per i fantallenatori che, in questo turno di campionato, potranno schierare un Florenzi fresco come una rosa e pronto a regalare bonus. 

 

  • BENATIA: vista la probabile assenza di Chiellini, sarà lui a guidare la difesa bianconera.
    Contro l’Inter, si è comportato egregiamente e questo solleva il morale di Allegri vista la pericolosità dell’attacco felsineo.
    Se ha fermato Icardi, può annullare in scioltezza anche Destro. 

 

  • G.FERRARI: momento di appannamento per il centrale blucerchiato dopo un ottimo avvio di stagione.
    Troverà il Sassuolo, squadra proprietaria del suo cartellino, e non sarà tenero nei loro confronti. 

 

  • CALDARA: i difensori orobici sanno sempre quando colpire.
    Toloi non è un goleador mentre Caldara e Masiello lo sono.
    Quest’ultimo è stato decisivo a Genova portando a casa 3 punti insperati per l’Atalanta.
    Adesso è la volta del giovanotto, futuro difensore della Juventus?
    Vista la sua abilità a smarcarsi sui corner, tutto è possibile.

 

 

CENTROCAMPISTI/TREQUARTISTI

  • BORJA VALERO: in Coppa Italia, si è sentita la sua mancanza, quella dell’uomo d’ordine e che detta i tempi.
    Per Spalletti, è un giocatore insostituibile e sabato sarà importante il suo apporto per cancellare dalla mente lo 0-0 contro il Pordenone.

 

  •  VERETOUT: è l’uomo più in forma del centrocampo viola.
    Lo ha dimostrato in Tim Cup stendendo la Sampdoria con una doppietta.
    Con l’altra squadra di Genova, può ripetere l’exploit di 2 giorni fa.

 

  • RAMIREZ: a Cagliari era ispirato al massimo tanto da facilitare il compito a Quagliarella.
    Si attende una conferma al Marassi contro il Sassuolo sperando che la discontinuità non piombi di nuovo sulla testa del trequartista uruguagio.

 

  • CICIRETTI: per via degli infortuni, abbiamo visto il suo talento ad intermittenza.
    Ora che sembra essere tornato al top della forma, ha la possibilità di regalare la prima gioia al Benevento, quella vittoria che i tifosi sanniti aspettano con ansia.

 

  • FELIPE ANDERSON: menzione particolare per l’esterno brasiliano il quale, finalmente, è tornato a calcare i campi della Serie A dopo 4 mesi d’assenza.
    A Bergamo, si renderà utile a gara in corso visto che non ha ancora i 90 minuti nelle gambe.

 

 

ATTACCANTI

  • CAICEDO: senza lo squalificato Immobile, avrà il compito di non farlo rimpiangere a Bergamo.
    Impresa ardua ma non impossibile.
    Prima da titolare per l’attaccante ecuadoregno che darà il massimo per calmare i supporter biancocelesti dopo la gara piuttosto nervosa contro il Torino.

 

  • THEREAU: gli manca solo il gol.
    Fa tutto per la squadra e per mandare in rete i Simeone o i Chiesa di turno.
    Adesso vorrà esibirsi in un “One man show” dove i suoi compagni di squadra devono essere solo delle semplici comparse.
    Al resto, ci penserà lui.

 

  • INGLESE: ultime partite con la maglia del Chievo per Inglese prima di partire per Napoli.
    A Crotone vorrà lasciare il segno per dedicare gli ultimi gol ai supporter clivensi e ai fantallenatori che lo rimpiangeranno parecchio.

 

  • DYBALA: è l’ora della scossa e della riscossa.
    Questo Dybala è troppo brutto per essere vero: non in condizione e ai ferri corti con Allegri.
    La panchina iniziale contro l’Inter non l’ha digerita ma a Bologna sarà titolare e vorrà essere il protagonista assoluto
    .