#iConsigliDiFantamaster per la 14esima Giornata di Serie A




Questa giornata si presenta con defezioni importanti.

Una coppia di attaccanti che potevano portare gioie ai fantallenatori e, invece, occuperanno l’infermiera.

Stiamo parlando di Bacca e Pavoletti che saranno assenti contro l’Empoli e la Juventus.

L’attaccante rossonero è vittima di un sovraccarico muscolare mentre per il genoano l’infortunio è più grave del previsto: distorsione al ginocchio destro.

Resterà fermo ai box per un mese.

Sempre nel Milan, a rischio la presenza di Niang ad Empoli.

Montella sta pensando di inserire Mati Fernandez con l’avanzamento di Bonaventura.

Arruolabile Romagnoli.

Se per Simeone la partita è proibitiva, non si può dire lo stesso per Lapadula.

Occasione d’oro per l’italo-peruviano di fare bene contro un avversario abbordabile e alla portata.

Anche Higuain rischia di essere una delle grandi assenze di questo turno di campionato.

Filtra pessimismo intorno alle sue condizioni.

Si prepara Cuadrado a giocare affianco di Mandzukic. Invece, c’è ottimismo sullo stato di forma di Dybala.

Pare abbia recuperato dall’infortunio e partirà dalla panchina.




Turn over in arrivo per Khedira.

Mandzukic cercherà di non far rimpiangere Higuain.

Può anche essere la partita dove una punizione può risultare decisiva. Pjanic è avvisato.

Belotti tiene in apprensione Mihajlovic.

Il numero 9 granata è alle prese con l’influenza ma non dovrebbe essere a rischio la sua presenza dal primo minuto.

Recuperato Iago Falque che ha smaltito l’acciacco subito dopo la gara di Crotone.

Il Chievo ritrova Birsa ma rischia di perdere Hetemaj e Floro Flores.

Lo sloveno è l’arma di Maran per rovinare la festa al Torino che in casa viaggia come un treno.

Ultima spiaggia per De Zerbi con il Palermo.

I rosanero sono reduci da 6 sconfitte consecutive e l’avversario per rialzare la testa non è quello semplice da affrontare: la Lazio di Simone Inzaghi.

La Lazio sorride perché ha recuperato De Vrij e Lukaku però il difensore olandese verrà risparmiato.

L’allenatore biancoceleste lo vuole pronto per il derby di domenica prossima.

Un altro giocatore che potrebbe essere risparmiato per il derby è Felipe Anderson.

Il brasiliano è diffidato.

Marchetti è ancora out.

Il tecnico bresciano spera che Nestorovski salverà la sua panchina ormai rovente mentre per i biancocelesti, occhi puntati su Milinkovic-Savic e Keità che hanno i mezzi per scardinare la povera difesa dei siciliani.

Esame Bologna per la super Atalanta di Gasperini.

I felsinei sono reduci dall’ottimo match contro il Palermo e desiderano ripetersi contro un avversario più ostico.

I bergamaschi ritrovano Conti e Dramè mentre Berisha salterà la trasferta emiliana per un fastidio al ginocchio.

Sportiello tornerà a difendere i pali degli orobici.

Per il Bologna può essere il giorno del rientro di Mirante in porta.

Donadoni sta pensando seriamente di gettarlo nella mischia. Ballottaggio Krafth-Torosidis per la fascia sinistra.

A centrocampo, probabile conferma per Viviani con Rizzo che si siederà in panchina.

Krejci è ancora a caccia del primo gol in Serie A.

L’esterno ceco rovinerà il momento d’oro dell’Atalanta?

Nella Sampdoria, ancora out Viviano e, a fargli compagnia, potrebbe esserci Sala per noie muscolari.

Pronto Pereira.

Praet scalpita per ottenere una maglia da titolare a discapito di Bruno Fernandes.

Il Crotone, alla ricerca di punti per la salvezza, confermerà la difesa a 4 per contrastare il duo blucerchiato Muriel-Quagliarella.

Ballottaggio in avanti tra Palladino e Stoian.

Potrebbe confermarsi Muriel ma occhio anche a Bruno Fernandes mentre i pitagorici punteranno su Falcinelli e Trotta.

Sperando che non litigheranno per battere un eventuale calcio di rigore.

Fioccano gli squalificati tra Cagliari e Udinese.

Saranno assenti Munari, Dessena e Felipe. Per i sardi, emergenza a centrocampo con Isla che si adatterà in un ruolo per lui insolito.

Ritorneranno dal primo minuto Sau e Borriello.

Delneri darà un’altra chance a Matos.

Ennesima bocciatura per De Paul.

Badu potrebbe fare compagnia al trequartista albiceleste in panchina.

Possibilità di vedere Jankto dall’inizio.




Il tandem d’attacco del Cagliari vuole regalare una gioia ai propri tifosi ma c’è Farias che vuole scrollarsi di dosso l’infortunio e la sfiga.

Roma in ansia per le condizioni di Manolas ed El Shaarawi.

Entrambi sono in forte dubbio per l’incontro di domenica sera con il Pescara.

Tornano in gruppo, invece, Totti e Vermaelen.

Gli abruzzesi dovranno fare a meno di Campagnaro per un risentimento al polpaccio.

Oddo torna a disporre di Bahebeck ma non può dire lo stesso di Verrè e Fornasier, ancora indisponibili.

Sembra una partita dall’esito scontato.

Dzeko e Perotti vogliono continuare a deliziare il pubblico giallorosso.

Difesa pescarese avvisata.

Il lunedì offre 2 match interessanti: Napoli-Sassuolo e Inter-Fiorentina.

Alle 19, i partenopei vogliono cancellare la brutta prova in Champions mentre i neroverdi, eliminati dall’Europa League, hanno un solo pensiero: scalare la classifica.

Di Francesco recupera Politano che dovrebbe far parte del tridente offensivo con Matri e Defrel.

KO Pellegrini e Biondini.

Gabbiadini vuole una maglia da titolare e Sarri potrebbe accontentarlo, a discapito di Mertens.

A centrocampo, Allan e Jorginho riprenderanno il loro posto.

Lo stesso vale per Albiol che tornerà a comandare la difesa insieme a Koulibaly.

I partenopei hanno bisogno di gol i quali, ultimamente, latitano.

Gabbiadini vuole rompere il digiuno.

L’Inter è in cerca di un’identità mentre la Fiorentina la sta ritrovando.

C’è molto da lavorare per Pioli, specialmente sul piano fisico e mentale vista la clamorosa debacle in Israele.

Non dovrebbe essere toccata la squadra che ha ottenuto il pareggio in extremis contro il Milan ma c’è Banega che insidia la titolarità di Kondogbia e Brozovic.

Tra le file viola, Sousa è alle prese con i soliti ballottaggi: Tomovic-Salcedo, Milic-Olivera e Vecino-Badelj.

Intoccabile il trio Bernardeschi-Ilicic-Kalinic che tanto bene ha fatto bene ad Empoli.

Nell’ultimo Inter-Fiorentina, Kalinic si presentò al San Siro con una tripletta e Ilicic fece impazzire la difesa nerazzurra.

Ci sarà un remake?

I nerazzurri devono solo stare attenti a loro se stessi per evitare altre figuracce.