FANTASTATISTICHE: i 10 migliori centrocampisti/trequartisti




Siamo giunti al reparto che decide le sorti di un fantacalcio, forse più dall’attacco.

Avere dei centrocampisti ottimi e dei trequartisti sgancia bonus sono i mezzi per spiccare il volo e conquistare il primo posto in una lega.

Per fare un reparto all’altezza, bisogna sudare 7 camicie.

Praticamente ci si deve preparare ad una guerra dove vince il più forte e deciso ma anche la fortuna gioca un ruolo importante.

Preparatevi a rimanere bocca aperta perché ci sono parecchi top player della nostra Serie A fuori dai primi 10.

Tra sorprese e certezze, vediamo chi c’è nella top ten:




  1. Mertens (media voto 6,68): semplicemente mostruoso.
    Stagione da incorniciare per il belga che sfrutta al massimo il grave infortunio di Milik.
    Sarri lo schiera come punta e sforna gol a ripetizione come se non ci fosse un domani.
    Nessuno avrebbe scommesso un euro su Mertens bomber, chi l’ha fatto sarà pieno di soldi.
  1. Gomez (media voto 6,67): la luce dell’Atalanta.
    E’ incredibile quello che sta facendo a Bergamo, forse nemmeno a Catania ha fatto così bene.
    Pochissime le gare sotto la sufficienza in questo campionato, le altre sono devastanti.
    Un’autentica furia che segna da qualunque posizione senza dimenticare le sue doti da assistman.
    Gasperini è riuscito a recuperare un giocatore che sembrava perso. Chapeau!
  1. Gagliardini (media voto 6,53): dalla serie B all’Inter.
    In un anno, la vita di Gagliardini è cambiata di netto: da fare la panchina nel Vicenza ad esplodere nell’Atalanta per poi diventare un punto fermo del centrocampo dell’Inter.
    Chi l’avrebbe mai detto?
    Ora che sta iniziando anche segnare, comincia a far davvero paura.
  1. Nainggolan (media voto 6,46): non poteva mancare nella top ten.
    Il tuttocampista della Roma sta vivendo forse la miglior stagione della sua carriera.
    Segna quasi quanto un attaccante e sulla mediana è una roccia difficile da spostare.
    Con Spalletti ha toccato il cielo con un dito.
  1. Bernardeschi (media voto 6,44): cancellate la stagione scorsa di Bernardeschi con pochi gol e poca cattiveria perché adesso è tutta un’altra storia.
    Abbiamo assistito allo sbocciare di un bel fiore che invade il giardino del “Franchi” con il suo profumo.
    Ottimo il lavoro del giardiniere Sousa che con tanta cura e pazienza, ha cresciuto un fiore sano e forte e altri giardinieri lo vorrebbero strappare per portarlo nel loro giardino.
  1. Cuadrado (media voto 6,36): il 4-2-3-1 ha giovato tantissimo all’esterno colombiano.
    Con il nuovo modulo, ha trovato più spazio diventando inamovibile nello scacchiere bianconero.
    Brillante il campionato di Cuadrado che è stato decisivo in gare che sembravano stregate per la Juventus.
  1. Medel (media voto 6,36): cosa ci fa Medel qui?
    Ok che con Pioli sta giocando come difensore centrale ma non dimentichiamoci che è un mediano.
    E’ raro trovare un centrocampista arcigno e non proprio bello da vedere tra i primi 10 ma è stato fondamentale per l’Inter in questa stagione ricca di alti e bassi.
    Un elemento prezioso sia in difesa che sulla mediana.
  1. Zielinski (media voto 6,33): la scommessa vincente del Napoli.
    Grandissima la stagione del polacco che alla prima con la maglia azzurra ha già fatto faville.
    Ruba il posto di Allan, l’anno scorso punto fermo del centrocampo partenopeo, con prestazioni super.
    Abile anche negli inserimenti, infatti di gol ne ha fatti un bel po’.
    Quando si ha un maestro come Hamsik…
  1. Kessiè (media voto 6,33): il vivaio dell’Atalanta pare infinito.
    Ogni anno escono sempre grandi talenti, quello più luminoso è Franck Kessiè.
    Dopo l’esperienza in B col Cesena, l’ivoriano ha stupito Gasperini il quale lo ha subito schierato alla prima di campionato.
    Risultato nefasto per i bergamaschi ma c’è stata la doppietta di Kessiè e da lì è sempre partito dal primo minuto.
    Un centrocampista completo, bravo sia a interdire che a impostare con grande successo.
    Freddo dal dischetto e infermabile quando è in forma smagliante.
  1. Spinazzola (media voto 6,32): dopo tanta gavetta, il prodotto della primavera della Juventus ha spiccato il volo.
    Un altro ragazzo che all’Atalanta doveva fare la panchina e adesso è un intoccabile.
    Un esterno con i fiocchi che ara la fascia senza sosta.
    Ottimo assistman e alcuni lo paragonano ad un certo Zambrotta.
    Paragone scomodo ma non azzardato.